Uomini, a letto se la cavano in pochi

06 ottobre 2010 
<p>Uomini, a letto se la cavano in pochi</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Gli uomini sono convinti di essere molto più bravi a letto di quanto, in realtà, siano e la conferma arriva dai risultati del National Survey of Sexual Health and Behaviour condotto dall'Indiana University Center for Sexual Health Promotion e pubblicato in un'edizione speciale del Sexual Journal of Medicine, che ha evidenziato come esista una sorta di "orgasm gap" fra uomini e donne, con i primi più preoccupati di compiacere se stessi che di soddisfare realmente le seconde.

E in questo caso i numeri sono a dir poco impietosi, con l'85% dei maschi che si è detto "assolutamente certo" di aver procurato l'orgasmo all'ultima partner con cui ha fatto sesso, salvo poi scoprire che solo il 64% di queste lo aveva effettivamente raggiunto.

Analizzando le esperienze sessuali dal 1994 ad oggi di 5.865 fra adolescenti e adulti americani di età compresa fra i 14 e i 94 anni, i ricercatori hanno, quindi, scoperto che gli uomini sono più inclini al piacere con la penetrazione vaginale, mentre le donne lo raggiungono con una varietà di atti sessuali diversi (ben 41), compreso il sesso orale.

Il rapporto ha anche rilevato comportamenti differenti in tema di omosessualità: se, infatti, solo il 7% delle donne e l'8% degli uomini si è proclamato gay, lesbica o bisex, la percentuale di coloro che, ad un certo punto della loro vita, ha avuto rapporti omosessuali è nettamente più alta, come dimostra il 15% degli uomini fra i 50 e i 59 anni che ha ammesso di aver fatto sesso orale con un altro uomo.

«Uno degli aspetti più sorprendenti di questo studio - ha detto il professor Michael Reece, uno degli autori dell'inchiesta - è che, quando si spengono le luci in camera da letto, si evidenziano comportamenti sessuali davvero molto diversi dalla routine».

Insomma, alla gente piace sperimentare anche a letto, ma questo vale soprattutto per gli uomini maturi, visto che solo il 27% dei 17enni ha ammesso di aver fatto sesso almeno una volta negli ultimi tre mesi, percentuale che sale al 40% se riferita all'anno passato.

Non solo. Gli adolescenti hanno parecchio da insegnare anche per quanto riguarda l'uso dei preservativi: il 79% dei giovani, li usa, infatti, regolarmente durante i rapporti, a differenza del 25% degli adulti, con il picco più basso fra gli over 50 che, come sottolineano gli esperti, «andrebbero maggiormente educati circa i rischi di infezioni sessuali trasmissibili durante il rapporto»

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).