Uomini e donne, cosa si fa dopo l'amore

12 ottobre 2010 
<p>Uomini e donne, cosa si fa dopo l'amore</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Lei ama parlare, baciare il compagno, ricevere coccole. Lui preferisce fumarsi la "classica" sigaretta o farsi un drink. Una ricerca americana conferma quello che è il luogo comune più popolare ma finora mai smentito, e cioè che gli uomini vengono da Marte e le donne da Venere.

A condurlo è stata la ricercatrice e psicologa Susan Hughes, professore associato presso l'Albright College di Reading, in Pennsylvania (USA): «La maggior parte degli studi si concentra su tutto ciò che viene prima del sesso e spinge due persone a incontrarsi» spiega. «Noi abbiamo cercato di capire cosa accade nel cervello subito dopo».

Secondo la studiosa, subito dopo un rapporto sessuale il sistema nervoso si ritrova a gestire una miriade di impulsi cerebrali ed è in questa circostanza che emergono con evidenza le differenze di genere tra uomo e donna. Dopo l'amore i rapporti si intensificano, le intenzioni relative a un futuro comune cominciano a formarsi e, in alcuni casi, si ricomincia a fare sesso immediatamente. A ognuna di queste possibilità corrisponde un diverso approccio ai legami affettivi, che la Hughes ha provato a schematizzare.

I risultati dello studio, che ha coinvolto, sottoponendoli a test psicologici, 170 volontari tra uomini e donne e verrà pubblicato sul prossimo numero del Journal of Sex Research, dimostrano che le donne sono generalmente più predisposte degli uomini ad avere comportamenti teneri dopo aver fatto l'amore e danno una grande importanza a tutto ciò che, dal loro punto di vista, contribuisce a rafforzare l'intimità. Gli uomini, all'opposto, preferiscono stare per conto proprio o, al limite, ricominciare a fare sesso. Su una cosa sola entrambi i sessi si sono rivelati d'accordo: sull'importanza di dire, subito dopo, "Ti amo".

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).