Coppia: troppo vicini,
più incomprensioni

28 gennaio 2011 
<p><span>Coppia: troppo vicini,<br />
 più incomprensioni</span></p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Vi conoscete da anni, condividete una grande intimità e sapete tutto, ma proprio tutto, l'uno dell'altra. Ma non è detto che riusciate a comunicare meglio di quanto non faccia una coppia appena formata. Anzi, secondo una ricerca dell'Università di Chicago del Williams College in Massachusetts, le coppie consolidate e gli amici intimi non dialogano fra loro meglio di quanto facciano due estranei.

Gli psicologi che hanno condotto lo studio ritengono che quando due persone si conoscono troppo bene, il loro linguaggio possa diventare pericolosamente ambiguo, e possa portare a incomprensioni e, quindi, a problemi nella relazione. Si riuscirebbe a comunicare meglio con gli estranei, perché, non avendo una base di conoscenze comuni, si eviterebbero i sottintesi, che possono generare equivoci.

"La vicinanza può portare a sopravvalutare il modo in cui si comunica - dice Boaz Keysar, uno degli autori della ricerca -. Non ci si sforza più, e il cervello rischia di impigrirsi".
Keysar (che ammette di avere intrapreso questo studio per dimostrare alla moglie che alcune delle cose che ritiene siano assodate, in realtà non lo sono affatto) ha sottoposto a un test di comunicazione 24 coppie sposate. I coniugi, seduti dandosi le spalle a vicenda, dovevano cercare di comprendere il significato delle frasi, volutamente ambigue, anche se di uso quotidiano, pronunciate dal partner.

Il risultato conferma la tesi di Keysar: le coppie sopravvalutano costantemente la loro capacità di comunicare. Kenneth Savitsky, co-autore dello studio, riporta un esempio: "Una donna ha detto al marito: "Sta facendo sempre più caldo, qua", per suggerirgli implicitamente di alzare l'aria condizionata. Ma l'uomo ha interpretato la frase come un timido approccio erotico". Un esperimento analogo ha coinvolto 60 studenti del Williams College, e ha dimostrato che la tesi del "pregiudizio di comunicazione" vale anche fra gli amici. La ricerca è stata pubblicata sul Journal of Experimental Social Psychology.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
alessio 69 mesi fa

PENSO CHE SIA PROPRIO VERO. A VOLTE LA TROPPA VICINANZA E LE COSE FATTE PER ABITUDINE POSSONO UCCIDERE L'AMORE, CHE E' COME UNA FIAMMA CHE HA BISOGNO SEMPRE DI ESSERE ALIMENTATA.

I mediatori familiari e i psicoterapeuti di coppia lo sanno molto bene! La comunicazione disfunzionale o inesistente tra i partner è la causa di molte separazioni o crisi di coppia. I problemi diventano insormontabili quando non se ne parla! Sull'argomento potrete trovare più informazioni sul sito: www.ciaoamore.info dott.ssa Milena Stojkovic

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).