Coppia, le parole usate rivelano se durerà

10 febbraio 2011 
<p>Coppia, le parole usate rivelano se durerà</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Non bastano interessi e obiettivi comuni: una coppia, per mantenersi solida, deve condividere anche lo stile del linguaggio. Lo dicono i ricercatori dell'università del Texas: secondo loro, confrontare il modo in cui parlano due partner può essere un sistema efficace per prevedere il successo della coppia.

Lo studio, che è stato pubblicato su Psychological Science ha esaminato il comportamento di 40 coppie di studenti universitari: quelle che avevano una certa sintonia linguistica, continuavano a frequentarsi quattro volte più delle altre. Ma attenzione: l'importante sarebbe condividere, in particolare, le cosiddette "parole vuote".

Non sostantivi o verbi, ma quei vocaboli che sottintendono qualche altro significato. Ad esempio, "che", "lui", "un" o "una", "qualcosa". James Pennebaker, che ha guidato il team di ricerca, dice che "Le parole "vuote" hanno una forte valenza sociale, e richiedono abilità sociali, per essere utilizzate e comprese. Per esempio, se sto parlando di un oggetto, e qualche minuto dopo ci faccio riferimento utilizzando una queste "parole vuote", il mio interlocutore, se siamo in sintonia, sa a che cosa sto alludendo. Abbiamo scoperto che le "parole vuote" sono un fedele riflesso delle condizioni psicologiche, e ci permettono di capire quando due persone sono sulla stessa lunghezza d'onda". La seconda parte dello studio ha esaminato per 10 giorni le conversazioni quotidiane tra coppie già consolidate: i dialoghi sono stati analizzati da un computer.

Secondo Pennebaker, i ricercatori sarebbero stati ancora una volta in grado di predire, e in modo abbastanza preciso, quali coppie avrebbero continuato la relazione. Anche l'affinità nello stile delle conversazioni sarebbe un buon indice per prevedere il successo di un rapporto. In effetti, circa l'80 per cento delle coppie che condividevano il modo di esprimersi erano ancora insieme tre mesi dopo l'esperimento; le altre lo erano solo nel 54 per cento dei casi.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).