She, codifica

29 marzo 2011 
<p>She, codifica</p>

Sceneggiatore, autore e disegnatore, Lorenzo Calza è nato a Piacenza nel 1970 e vive a Genova. È una delle menti creative del fumetto noir "Julia" edito da Sergio Bonelli Editore. Il suo primo romanzo, pubblicato per Robin Edizioni, si intitola "La Commedia è finita".

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI

questa donna è da sposare...

Luciana M. 69 mesi fa

Viva il porno!

Aer Sirius 69 mesi fa

....l'occupazione principale di quell'uomo sia quella di fare il mantenuto a casa tua. CONCLUDO con una riflessione sul sudore che a me non stupisce affatto, perchè sudare è la condizione tipica dell'uomo, la nemesi divina per eccellenza. e con una riflessione sul porno, che può essere assolutamente egoistico e autoriflessivo, ma se ben fatto anche totalmente appagante, anche se fine a se stesso. Mi piace molto ricordare a questo proposito i sofisticati esperimenti green porno di isabella Rosellini e in particolare il video dedicato agli earthworms, creature senza cervello ed ermafroditi che si accoppiano con la favolosa posizione del 69. Viene voglia di praticarlo subito, perchè con il 69 anche i parassiti possono dare e ricevere :-D

Aer Sirius 69 mesi fa

dove l'uomo esercita un ruolo dominante. solo qualcosa ci è arrivato, relegato alla sfera del mito (le amazzoni) o dell'eros (Saffo), con toni soffusi e delicati. dopo secoli siamo al punto di partenza, nonostante le donne siano chiamate giornalmente a responsabilità che richiedono a fine giornata molto di più di un "defribillatore impiantato" e gli uomini abbiano condiviso con loro diritti e doveri. allora l'unico porno pensato e pensabile per le donne ha sempre la fregatura dell'eros e della complicazione sentimentale. se non c'è, l'aggettivo si trasferisce dall'atto, rito o pratica alla donna in questione e si trasforma nell'epiteto morale punitivo di porca. solo una "porca" ad esempio paga un uomo perchè la aspetti la sera nudo con la cena ...pronta...; invece è erotico che un uomo con cui hai una frequentazione abbastanza stabile da rendere meno riprovevole l'atto, ti aspetti la sera nudo con la cena e il resto pronti, non importa (e qui c'è la fregatura) se di fatto l'occupazione

Aer Sirius 69 mesi fa

porno è il sesso che si vende e si compra, si prende e si da per l'appagamento fisico e la pornè dell'antica grecia vende sesso istituzionalmente, fa ......un lavoro come tanti, peraltro nobilitato da illustri clientele, che contribuisce alla felicità della collettività e agisce da defribillatore sociale. erotico si riferisce all'amore sensuale e suggerisce l'idea della passione e della tenerezza. è proprio qui il punto. pare che le donne fin dall'antica grecia non siano legittimate a comprare o a prendere il sesso per il sesso, dove il sesso è l'oggetto, il fine è la PROPRIA soddisfazione fisica e in cambio si da denaro o quello che la controparte vuole trarre per se dall'atto fisico nudo e crudo, indipendentemente dall'amore e dalla riproduzione. pare - sottolineo - perchè non ne sono completamente certa visto che la censura e l'inclemenza dell'uomo e del tempo hanno sicuramente cancellato la memoria di comportamenti e pratiche ritenute nocive per il benessere di un collettivo dove l

Confesso che la parola "porno" mi aveva subito fatto pensare ai video porno. Per i quali non ho molta simpatia. Ammetto di non essere un'esperta in materia. Gli ultimi li ho visti da ragazzina, per cui non ho seguito l'evoluzione del genere. Per quanto mi riguarda, direi che mi stupisce di più una goccia di sudore. Anche io, come She, trovo molto sexy questo scambio di pensieri sul piacere, sul desiderio, e pure sul fatto che i sogni son desideri. Di felicità, possibilmente.

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).