Elina, la bambola dell'amore

19 aprile 2011 
<p>Elina, la bambola dell'amore</p>

Capolavori creativi, oppure oggetti-culto da esporre o da usare per reportage fotografici di stampo artistico: sono le Love Dolls, speciali bambole in puro silicone ipoallergenico. Nate dalla mente visionaria di due designer giapponesi, Atsumi e Okawa, queste particolari creazioni in Europa sono già molte note e affermate e adesso, per chi volesse vedere da vicino un "pezzo" di questa collezione d'oriente, l'appuntamento è a Milano, nel concept store Angélique DeVil (via Cerva, 7).

Nella boutique di lusso del capoluogo lombardo, Elina - questo il nome della bambola, che pesa 27 kg ma sembra proprio una donna vera - è arrivata in occasione dell'evento di design rappresentato dal Fuorisalone e rimarrà in mostra fino al 31 maggio.

Questo il commento di Atsumi, laureato all'Università Artistica di Tokyo. «Prima di cominciare una bambola immagino quale è la sua storia e la realizzo come mi appare in sogno. Ed è questo sogno che m'invade mentre la sto creando. La passione per le bambole deriva dal mio amore per le donne».

 

 

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
grabber 68 mesi fa

WOW....quanto costa?

Elina 68 mesi fa

Wow è bellissima e ha anche il mio nome...incredibile che figata..adoro le bambole umane...ricordo che le ho utilizzate anche durante un'esercizio di stile in Art direction per una proposta di campagna per Chanel N°5. Amazing

Lellen. 68 mesi fa

Dal "suo amore per le donne"??? Mi chiedo come ami le donne quest'uomo. Fa un po' impressione......

jupiter 68 mesi fa

CHE SKIFO!! NN HO PAROLE!!!!

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).