Emanuela Grimalda: «La monogamia
è una perversione»

16 maggio 2011 
<p>Emanuela Grimalda: «La monogamia<br />
è una perversione»</p>

Triestina, versatile attrice di teatro, Emanuela Grimalda debutta al cinema nel film Uomo d'acqua dolce, nel 1996, La sua ultima fatica cinematografica è Per non dimenticarti, del 2006. In Tv è definitivamente consacrata con il ruolo di Ave Battiston, nella serie Un medico in famiglia.

Hai mai letto un libro erotico?
«Sì, a 13 anni ho letto Il delta di Venere di Anais Nin. Ne ho ricavato che l'erotismo è femmina e la pornografia è maschio. Un altro libro che mi ha molto turbato, pur non essendo erotico, è stato il romanzo incompiuto di Umberto Saba, L'Ernesto. Era descritto un rapporto d'amore omosessuale: due uomini si amano tra i sacchi di caffè nel porto della mia città, Trieste, all'inizio del secolo. Pura poesia».

Il ricordo della tua prima volta in tre parole.
«Ne risparmio due: illuminante».

Cosa fai dopo l'amore?
«Sarei tentata dall'uncinetto, ma soccombo al sonno».

Cosa non sopporti che l'altro/a faccia dopo l'amore?
«Che ascolti i risultati della partita. Essere preferita alla Sampdoria è un punto di arrivo per una donna nel nostro Paese».

Sesso e amore che peso hanno nella tua vita?
«Siamo tutti disperatamente bisognosi di entrambi. Senza amore, però, non si può vivere».

Il posto più sexy dove fare l'amore.
«Beh, se esistesse un posto così ci andremmo tutti. E lo faremmo in troppi. Preferisco deciderlo in due».

La prima cosa che guardi in un uomo?
«Il Diploma di maturità. Controllo i punteggi. Subito dopo, occhi, mani, voce».

Il gioco di seduzione che ami di più?
«Non ho schemi di gioco. Fantasia, direi. Gli uomini adorano essere sedotti».

Una follia per amore?

«Amare è una follia. Ho commesso molte stravaganze. Su tutte, corteggiare un uomo irraggiungibile. Ed averlo. Sembrava a tutti una follia, è stato un grande amore».

Monogamia o poliamore?
«La monogamia è una perversione. Anche le donne preferirebbero avere un Harem, credetemi. Quello che le preoccupa è l'idea di dovere stirare le camicie a tutti».

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Alessandra 67 mesi fa

Mitica.

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).