Contraccezione maschile:
sempre più vicini al "pillolo"

06 giugno 2011 
<p>Contraccezione maschile:<br />
 sempre più vicini al "pillolo"</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Dopo anni di studi e di prove non andate a buon fine, potrebbe finalmente essere in dirittura d'arrivo il famoso "pillolo". Alcuni scienziati della Columbus University di New York avrebbero infatti sviluppato un contraccettivo maschile simile alla tradizionale pillola femminile e senza effetti collaterali che, dopo essere stato sperimentato sui topi in laboratorio, potrebbe essere provato sugli uomini nel giro di pochi anni.

Finora analoghi metodi contraccettivi allo studio degli esperti prevedevano il ricorso ad un'iniezione mensile di testosterone che bloccava temporaneamente la produzione di sperma, ma tale soluzione, oltre a non essere particolarmente amata da molti degli uomini su cui era stata testata, causava anche disturbi cardiocircolatori e impotenza.

Il "pillolo" americano pare, invece, non avere di questi problemi né avere ripercussioni sulla fertilità maschile, visto che per bloccare la produzione di sperma, non viene usato uno steroide ma si agisce sulla vitamina A, che è un componente cruciale per la produzione di liquido seminale, e basta sospendere il "pillolo" perché la produzione di sperma riprenda normalmente. «Non abbiamo riscontrato effetti collaterali - ha spiegato la dottoressa Debra Wolgemuth al "Daily Mail" - e dopo il test i nostri topolini si sono accoppiati molto felicemente».

Anche se il vantaggio della somministrazione orale resta indubbiamente evidente, soprattutto se paragonato all'iniezione, gli scienziati stanno ancora lavorando sulla frequenza dell'assunzione: fermo restando l'idea di una dose giornaliera come succede già per le donne (e per i topolini in laboratorio), si starebbe però pensando anche a una versione più forte del "pillolo" che rilasci gradualmente il composto nell'organismo maschile e possa essere assunta una volta alla settimana.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).