Dolcenera: «L'amore c'è sempre,
il sesso è altalenante»

06 giugno 2011 
<p>Dolcenera: «L'amore c'è sempre,<br />
 il sesso è altalenante»</p>
PHOTO MATTIA ZOPPELLARO -

34 anni, cantautrice e musicista pugliese, Dolcenera (vero nome Emanuela Trane) è appena tornata sulla cresta dell'onda con un nuovo album L'evoluzione della specie, che segna il suo esordio alla batteria e vira al pop elettronico. Ecco cosa ci ha raccontato, invece, in tema di eros e dintorni…

Hai mai letto un libro erotico?

«Credo di no, tuttavia ho trovato erotico qualche passo dell'opera Dell'amore e degli altri demoni di Gabriel Garcia Marquez, testo in cui le unghie delle dita affondano nella pelle della schiena. Una storia d'amore che arriva fino alle viscere dell'umanità e che racconta le paure e le emozioni più primordiali e controverse».

Il ricordo della tua prima volta…
«Imbarazzante... Ho pensato: "La prossima sarà migliore!"».

Cosa fai dopo l'amore?
«Mi scambio coccole con lui, ci gioco e ci parlo. Poi… doccia!».

Cosa non sopporti che lui faccia dopo l'amore?
«Che dorma! Se succede, comincio a sgomitare, oppure mi alzo e faccio le mie cose!».

Sesso e amore: che peso hanno nella tua vita?
«L'amore è costante, anche se vive di diverse intensità, mentre il sesso è altalenante: a volte non ne sento per niente il bisogno, soprattutto nei periodi in cui sono molto presa dalla musica. Altre, invece, sono colta da una voglia invadente e irrefrenabile».

Il posto più sexy dove fare l'amore…
«Ce ne sono tanti: un divano, il bagno della casa di altre persone, una spiaggia...».

La prima cosa che guardi in un uomo?
«Il sedere. Poi, le spalle».

Il gioco di seduzione che ti intriga di più
«Quello dei silenzi, degli sguardi di sottecchi, dei sorrisi accennati, delle battute ironiche e delle mani che si sfiorano».

Una follia fatta per amore
Rincorrerlo per strada con una gamba ingessata e una stampella, quando veramente non ne valeva la pena. Ma ero una ragazzina. Più recentemente, invece, ho fatto 800 km per portargli un sacco di regalini e attenzioni… pur di vederlo imbarazzato!».

Monogamia o poliamore?
«Mono, mono... purtroppo mono!!!».

>> L'EVOLUZIONE DI DOLCENERA

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
frank68 66 mesi fa

manu sei grandeeeeee

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).