Cerchi l'anima gemella? Segui il rituale

di Claudia Raimondi 

Musiche, preghiere e un indispensabile kit per conquistare l'uomo dei tuoi sogni

Claudia Raimondi

Claudia Raimondi

ContributorScopri di piùLeggi tutti


dida

dida

Trovare il vero amore è una questione di fortuna, destino o strategia? Secondo Arielle Ford la risposta giusta è la terza. Lei, scrittrice e imprenditrice nata a Hollywood, ha messo a punto una tecnica che dice infallibile, fatta di preghiere, riti e pratiche che preparano mente, corpo, spirito e addirittura la casa all'arrivo dell'agognata dolce metà.

Visualizzazioni, immagini ispirate e musiche evocative che vi prepareranno all'evento della vita: l'incontro con il vostro "principe azzurro". Lei, che si è sposata a 44 anni quando ormai amici e parenti la davano per zitella, spiega che la possibilità di accasarsi è nelle mani di ciascuno di noi, e che mai si deve dire mai, ma anzi si bisogna credere al "per sempre".

L'how to è contenuto nel libro che ne ha decretato la fortuna The soulmate secret al quale ha fatto seguito un kit con il quale Arielle promette di trasformare ognuno nientemeno che in un magnete dell'amore. Ma come si trova il vero amore? Anima gemella, principe azzurro, Mr. Right, comunque lo si voglia chiamare, esiste davvero quell'unica persona che è destinata a noi e senza la quale giriamo a vuoto in una vana ricerca? Arielle Ford ne è convinta e ritiene anche che ci sia un metodo per attirarlo a sé, metodo che contempla persino una preghiera giornaliera per far manifestare il vero amore.

Anche se quest'ultima tecnica sembra annoverarla fra coloro che, alla soglia della disperazione, non possono far altro che chiedere l'intercessione divina, la Ford fa parte di quella schiera, folta più di quanto si creda, che ritiene che le strategie, più o meno velate di spiritualità, in amore sono più utili di tanti romanticismi. Mettere in luce le proprie qualità, nascondere tatticamente i propri difetti, porsi sotto la miglior luce possibile: non è forse questo il modo più efficace per farsi apprezzare, notare e conseguentemente amare? Ma si può davvero costruire l'amore? O non è piuttosto il fortunato incontro di due destini, il magico scoccare della scintilla, il misterioso combinarsi di chimiche complementari? Il dibattito è aperto.


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it