Perché mi attiri così tanto: le regole dell'attrazione

di Guy Pizzinelli 

Conoscere le regole dell'attrazione è fondamentale per capire da chi siamo attratti e perché

Guy Pizzinelli

Guy Pizzinelli

ContributorScopri di piùLeggi tutti

L'attrazione fra i sessi è un meccanismo molto potente, capace di stabilire un legame anche fra persone che si conoscono da pochi minuti.
A volte si può provare un'attrazione a prima vista per una persona, perché sembra che essa somigli al proprio ideale, per poi rimanere delusi dal suo modo di fare, dalla sua conversazione, dai suoi interessi. Spesso le aspettative sono irrealistiche: molte donne tendono infatti a costruire la loro figura ideale di uomo sulla base di romanzi rosa, fotoromanzi o telenovelas, mentre molti uomini si basano principalmente su aspettative di tipo sessuale.
Esistono a quanto pare, però, regole inconsce, non scritte, ma in qualche modo insite dentro il nostro DNA, secondo una ricerca recente pubblicata sul Journal of Personality and Social Psychology.

Secondo le regole dell'assortive mating, ad esempio, persone con situazioni prentali e sociali simili, si attraggono: i primogeniti, ad esempio, si cercano di più.
I terzi e quarti figli, invece, di natura affabile e bonaria, sono più attratti dallo spirito avventuroso dei secondogeniti.
Pare anche che l'attrazione scatti quasi automaticamente soprattutto tra persone con lo stesso background socio-culturale, anche se non lo si stabilisce certo a priori.
I matrimoni più riusciti sarebbero quindi quelli composti da coppie della stessa classe sociale, e con la medesima educazione scolastica e religiosa.
Un ruolo per nulla secondario lo svolgono i feromoni, gli odori chimici nascosti all'olfatto che determinano l'attrazione fra uomini e donne. Entrano in circolazione nell'aria attraverso il sudore, e agiscono come messaggeri silenziosi.
Il nostro corpo è in grado di riconoscere gli odori "compatibili" che consigliano un buona unione genetica e pertanto, una prole più sana.

Anche i tratti facciali possono far nascere un'attrazione: una teoria, per esempio, sostiene che "imprimiamo" nella mente i tratti del primo viso che vediamo da neonati.
Così, il volto della mamma o del papà può determinare il tipo di capelli, il colore della pelle, gli occhi e il genere di viso che più ci attirerà da adulti.
E proprio la relazione con madre e padre è il maggiore indizio sul tipo di persona da cui si potrà essere attratti. Se hai ricevuto stabilità e responsabilizzazione, avrai sviluppato un'attrazione per tipi equilibrati come te. Ma se hai avuto un padre "donnaiolo" o tua madre ti ha coinvolta nei suoi problemi sentimentali, potresti scegliere persone simili, per "ricreare" le situazioni dolorose vissute, nella speranza di risolverle. Da qui, il tipico atteggiamento da crocerossina di chi è attratta da persone con problemi.

E tu, da che tipo di persona hai capito di essere più attratta?


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it