Quelle situazioni imbarazzanti fra le lenzuola

di Guy Pizzinelli 

Come evitare brutte figure a letto e vincere gli imbarazzi con stile

Guy Pizzinelli

Guy Pizzinelli

ContributorScopri di piùLeggi tutti

Il timore di incappare in situazioni imbarazzanti tra le lenzuola o comunque in camera da letto, è particolarmente vivo in chi si appresta a vivere l'intimità con un partner nuovo, magari appena conosciuto. Come fare in modo che questa paura non ci blocchi?
Ecco a quali "trappole" stare più attenti:

1. Odori
In cima alla classifica delle pecche più imbarazzanti davanti a un nuovo amante, c'è la cura della propria igiene personale, che si traduce inevitabilmente in emanazioni di cattivi odori. Bocca, piedi, parti intime e ascelle: sono questi i punti critici che generano odori sgradevoli.
Nulla di drammatico, in fondo, ma quando il partner se ne accorge (e noi magari no) è imbarazzante. Niente di meno sexy per uccidere un momento di passione, o addirittura per farci scartare per incontri futuri. Il consiglio è quindi lavarsi sempre bene, e molto.

2. Il nome dell'altro
È capitato a moltissime, almeno una volta nella vita, di pronunciare il nome sbagliato, del compagno reale, magari dell'ex o dell'amico sexy, durante un momento di passione con uno sconosciuto. Un fatto giustificabile per il sesso occasionale, ma molto imbarazzante comunque. Come giustificarsi, nel caso?  Magari provare a scherzarci su è un'idea, ma ci vuole molto spirito reciproco: spesso l'imbarazzo generato è tale da smorzare qualsiasi passione, sentimento o fantasia.

3. I rumori molesti
Il nostro corpo produce naturalmente rumori che sono fisiologici, comprensibili e spesso anche segni di buona salute, se non fosse che emetterli in camera da letto, magari durante un amplesso non è bello, e tantomeno romantico. Il gentiluomo dei film ne è esente, ovviamente, ma nella vita reale occorre prestare attenzione ai provenienti dagli orifizi anteriori o posteriori. Scusata solo la vagina, quando si riempie d'aria durante il sesso selvaggio: in tal caso, ben venga! : )

4. Addormentarsi "dopo"
Tempi e giornate concitati, lavori stressanti, insonnia o tensione, ecco che la stanchezza e il sonno arretrato possono essere in agguato anche dopo un momento intenso quale il sesso consumato: soprattutto per il maschio è un grand eclassico addormentarsi subito dopo l'orgasmo. Come si fa a non doversi scusare per l'imbarazzo di essersi addormentati subito dopo l'amplesso? Prendete un caffè prima oppure buttatela su quanto stare con lui/lei vi rilassi e vi faccia sentire a vostro agio.

5. Peli, peli dappertutto!
Avete dimenticato di prendere appuntamento dall'estetista, e vi siete presentate a un incontro passionale con tutti i peli in bella mostra? Che sia sulle gambe, sotto le braccia o all'inguine, il pelo troppo folto e scuro non va più di moda e spegne ogni passione, generando imbarazzo anche nei più accesi partner. Pensateci per tempo.

6. L'orgasmo fasullo
Per tantissime donne fingere l'orgasmo a letto è una pratica comune. Ora, va quasi tutto bene finché l'altro non se ne accorge, e in genere i maschi non brillano per perspicacia. soprattutto se la vostra performance è degna di un'attrice. Sarebbe meglio sempre non fingere, anche se a volte non c'è altra soluzione; nel caso, accertatevi di essere brave a farlo, magari mettendovi alla prova davanti a un'amica donna. Se lui si accorge della finzione, sono dolori.

7. Scuse improbabili
La poca voglia o la mancanza di trasporto passionale spesso genera scuse e giustificazioni al limite del ridicolo. Il mal di testa è un classico,utilizzato come scusa principale per evitare di fare sesso, così come la stanchezza da una giornata lunga di lavoro. Ammettere di non sentirsi ispirati sarebbe molto più semplice ma provoca poi una reazione di sentirsi rifiutato, e poi, ammettiamolo: è un po' imbarazzante ammettere di non sentirsi in vena. Ma attenzione a sceglierle bene, perché lo è molto di più fare cilecca per la poca passione o non raggiungere l'orgasmo, appunto.

8.
Molti uomini soffrono di eiaculazione precoce, ovvero raggiungono il culmine del piacere sessuale troppo velocemente. Altrettanti sono quelli che, per svariati motivi sia fisiologici che psicologici, non riescono a ottenere un'erezione soddisfacente o a mantenerla abbastanza a lungo. In questi casi, cercare di mettere a proprio agio il partner e minimizzare è la chiave per risolvere velocemente e senza troppi imbarazzi il problema.

In ogni caso, quando state per infilarvi tra le lenzuola, non dimenticate mai un sano sense of humour e lasciate da parte le battute ironiche.


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it