Un'ultima chance per lui

di Guy Pizzinelli 

Quando è lui ad essere messo alla prova, forse per l'ultima volta.
Leggi la risposta di Guy a Max

Guy Pizzinelli

Guy Pizzinelli

ContributorScopri di piùLeggi tutti


Photo Corbis

Photo Corbis

Ciao,
mi chiamo Max, sono del 1965 e mia moglie è del 1966.
Ho rovinato stupidamente il rapporto con mia moglie, forse perché sono stato troppo egoista, concentrandomi sul mio sport, forse non accorgendomi che mia moglie piano piano non provava più nulla per me, finché mi ha confessato di non avere più attrazione nei miei confronti.
Abbiamo una bimba di 10 anni con qualche problema, ed è forse quello che ci tiene davvero ancora uniti: io l'amo ancora come il primo giorno, sono un tipo solare, scherzoso; l'opposto di lei.
Lei è cambiata tanto da quando è mancato suo padre, rinfacciandomi molte cose. Ci sono giorni in cui è normalissima, altri in cui ho quasi la sensazione che sia costretta a sopportarmi per via della bimba. Con gli altri si comporta come se nulla fosse: ha accettato di festeggiare il nostro prossimo anniversario di matrimonio a fine mese; non ha voluto disdire una cena con i nostri vecchi amici, qui da noi (mi ha detto "Per non far brutte figure").
A volte ho la sensazione che non voglia rompere del tutto e che mi stia dando l'ultima possibilità. 
Non capisco il suo comportamento come se stesse mettendomi alla prova per vedere se realmente io l'amo come le dico; forse prima non glielo dicevo spesso come una volta: ora non vorrei sortire l'effetto contrario.
Vorrei sapere se ho una reale possibilità che provi ancora per me l'amore che sentiva prima. Capisco tutta la sua rabbia nei miei confronti, non so più come comportarmi e ho un vuoto interiore; senza di lei non riuscirei  a vivere. 
Probabilmente è maturata più di me, ma arriviamo da due educazioni diverse pur essendo figli unici, rigida la sua, molto più blanda la mia.
Attendo una risposta e un consiglio
Grazie, Max.

Max,
interessante che ci abbia scritto un uomo, per una volta.
Ti dirò, ci sono un po' troppi forse, nella tua lettera, per i miei gusti.
Forse ti ama davvero come un tempo e ti sta mettendo alla prova... forse ti sta dando una seconda chance... forse sta con te solo per via della bambina... forse, forse, forse.
Si ha l'impressione che tutto ciò che descrivi sia frutto di tue sensazioni, come se tu avessi parlato davvero poco con tua moglie.
Sono tue congetture, oppure sono cose che ti ha detto lei?
Come pensi che reagirebbe se tu affrontassi il discorso seriamente con lei? Perché non  ne parlate? Perché non le chiedi qual è la sua posizione nei tuoi confronti, quali siano le sue intenzioni per rilanciare il vostro rapporto?
Sembri riconoscere - neppure tanto implicitamente - che tu sei stato un po' immaturo nell'affrontare il vostro rapporto, incarnando un po' il cliché dell'uomo che dà tutto ciò che ha troppo per scontato e poi si allarma e si stupisce quando la moglie sembra diventare distante e disincantata.
Forse, se affrontaste apertamente la questione, cominciando tu con il riconoscere eventuali tuoi errori o carenze, lei potrebbe chiarirti che intenzioni ha e che cosa vuole ancora dal vostro matrimonio.
Comunicare è essenziale: farlo con chiarezza e ampio spettro di dettagli è fondamentale per evitare malintesi e supposizioni e capire esattamente cosa si può fare per tenere unita la coppia.
Se vuoi un cambiamento, sii tu il primo a mutare la tua condotta e il tuo approccio.
Dimostrale che l'ami non solo a parole, ma con dedizione.
Guy

 

(Vuoi un consiglio, un confronto diverso sulla situazione sentimentale che stai vivendo? Chiedi un parere a lui! lapostadelcuore@style.it)


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it