L'insostenibile malfunzionamento di lui

di Guy Pizzinelli 

E se per qualche ragione lo strumento principale non funziona?

Guy Pizzinelli

Guy Pizzinelli

ContributorScopri di piùLeggi tutti


Photo Corbis

Photo Corbis

Guy,
sono una tua fedele lettrice del blog "Le donne di Guy" e la fedeltà è dovuta al piacere e al divertimento che la lettura dei tuoi post mi regalano.
Vorrei tanto essere al posto delle tue amiche e parlare con te davanti a quelle torte di cui parli nei tuoi post; quindi, se ti fa piacere, vorrei offrirti una bella fetta di torta virtuale e raccontarti la mia piccola storia.
Mi chiamo G. e ho 26 anni; lui invece ne ha 36. Entrambi lavoriamo nella stessa azienda, ma in funzioni diverse che a volte collaborano.
Lo conosco circa 2 anni fa perchè entrambi lavoriamo su un progetto: solo piccoli contatti (circa 2 volte a settimana per 6 mesi) visto che io dovevo solo visionare il loro operato. Qualche battutina da parte sua, anche se io rimanevo sempre sulle mie. Terminato il progetto, terminano anche le scuse d'incontro; da allora cominciano le email simpatiche da parte sua, alle quali rispondo in modo scherzoso, chiamandolo "Anzianotto" vista la differenza di età; riusciamo a vederci solo il venerdì pomeriggio per una chiacchierata davanti alla macchinetta del caffè.
Lui è brillante, simpatico, gentile e buono, fisicamente non è un granchè, ma parlare con lui mi mette di buon umore e sto bene. Dopo vari venerdì prendo l'iniziativa e lo invito a cena fuori. Scelgo un ristorante cinese; mangiamo, parliamo, ridiamo e dopo facciamo una passeggiata nei dintorni e lì mi bacia.
Seguirà una seconda uscita a cena, al terminata della quale m'invita a casa sua, ma io rifiuto. Terza uscita, invito a casa e accetto, ma non succede nulla di fisico...blocco ogni suo attacco.
Devi sapere che sono molto diffidente nei confronti dei ragazzi, ho avuto pochissime storie e ho fatto l'amore solo con un ragazzo, dopo di lui nulla ed erano passati 2 anni di assenza di emozioni.
Per il quarto incontro organizzo una cenetta a casa sua, dopo cena mi dice che è meglio se non ci vediamo più (nel senso che non vuole più uscire con me, ma vuole continuare a vedermi per il caffè in ufficio), per lui sono piccola e vuole una relazione con una donna più matura di me, con cui costruire qualcosa di duraturo.
Accetto la sua posizione, e anche se non sono d'accordo, non esterno il mio disappunto. Dopo 2 mesi da quella sera, lo invito a vedere una partita di tennis, e qualche settimana dopo a teatro, e lui accetta.
Dopo lo spettacolo teatrale siamo finiti a letto. Non posso dirti che abbiamo fatto sesso... lui aveva un piccolo problemino: nel momento della penetrazione il suo amichetto si afflosciava (ovviamente lui dice che non gli è mai successo, con me gli succederà moooolto spesso, puoi darmi intanto un tuo parere?) e non siamo riusciti ad andare oltre.
Lui parte per un viaggio e mi porta un souvenir, cena a casa sua e after-dinner,
senza concludere nulla...
Ferie estive, qualche sms per non perdere i contatti (è sempre lui che mi cerca!) ci vediamo per raccontarci dei nostri viaggi, e passiamo al sesso orale perchè tanto funziona solo quello.
A ottobre 2011 decido di mettere in stand-by la storia, o quel che sia; tra problemi familiari e stress lavorativo, l'ultima cosa che mi serviva era sprecare energie senza motivo.
Non rispondo alle sue chiamate, sms, email. Capita di incontrarci per i corridoi, lo saluto ma vado avanti. A Natale mi invia un sms di auguri, ma fino a quel  momento non mi aveva più cercata, o quantomeno non aveva provato a capire il perchè del mio comportamento.
Febbraio 2012, scade il mio contratto; m'invia un'email per sapere se sia stato rinnovato, e con la scusa del festeggiare ci vediamo a casa sua...l'amichetto forse s'era ripreso, ma dura troppo poco...
Guy, 'na tragedia! Io gli dico che probabilmente non gli piaccio abbastanza (mi sentivo frustrata...), e lui mi dice che non riesce a spiegarsi il motivo (vantava grandissime capacità) ma comunque non dipendeva da me.
Prima che io andassi via da casa sua, mi chiede "Ma in questo periodo ti sei vista con qualcuno, hai frequentato qualcuno? Semplice curiosità."
Io non avevo conosciuto nessuno: il mio allontanamento da lui non dipendeva da un altro, ma mi sono limitata a rispondergli "No! E tu?"; neanche lui aveva frequentato qualcun'altra.
Da marzo andiamo avanti così: qualche incontro, qualche cena, qualche regalino
dai suoi viaggi, caffè alla macchinetta ed e-mail spiritose...
Prima delle ferie estive l'ho visto a pranzo con una ragazza, non so chi sia, non gliel'ho chiesto...ma ho provato una gelosia terribile.
Credo di essermi innamorata, e di essere a un bivio: o continuo 'sta tarantella, o chiudo i rapporti.
Per lui sono solo la collega con cui scopa, non ci sono progetti, non c'è futuro di coppia, lui continua a vedermi "piccola" (non sono tale anche quando sono nel suo letto?); e quando una sera gli ho detto che non volevo fargli vedere le foto di un viaggio che avevo fatto, perchè non volevo farlo entrare nella mia vita, lui ha risposto:"Ah ok è giusto, lo rispetto!"
Caro Guy, che dirti di più?
G.

Cara G.,
grazie per l'offerta della torta. Da buon goloso, apprezzo.
Apprezzo anche il tono gioviale della tua mail e, altrettanto giovialmente, ti do i miei consigli:
- ha 10 anni più di te: lascia perdere;
- non gli si rizza: lascia perdere;
- lavora nella tua stessa azienda: lascia perdere;
- sei per lui sei solo sesso, come dici tu: lascia perdere;
Questa era, insomma, la versione corta.
Quella più lunga implica che davvero non so perché lui con te non funzioni. Magari ha problemi con tutte, non solo con te, magari no.
Quando lui non funziona, due sono i casi: o ci sono troppi pensieri nella sua testa, oppure non è che gli fai molto sesso. Quale delle due ipotesi sia il caso, qui, non lo so, ovviamente; ma lui dovrebbe saperlo.
Quella più lunga implica anche che non mi pare che questo tizio si sbatta più di tanto, né per vederti, né per tenerti vicina o con sé. E sinceramente, di lui, l'ultima cosa che farei se fossi in te sarebbe quindi innamorarmi.
Se mi leggi da un po', sai che io penso che se tra due persone deve nascere qualcosa, sia anche un rapporto di sano sesso sfrenato, deve nascere in breve tempo - ci siano pur di mezzo diffidenza e paure. Qualche settimana al massimo.
Mi sembra invece che tra voi non ci siano prospettive per qualcosa in più di ciò che già condividete. Che magari potrebbe anche essere divertente e appagante, ma visto che lui non funziona granché, dubito che lo sia, nei fatti.
Oltretutto, ti vede anche piccola. Che da un lato è vero, ma non è bellissimo farlo notare.
Io mollerei il colpo e andrei in cerca di altri lidi.
La vita è già complicata di suo: perché andarsi a incistare in storie come questa?
Baci,
Guy

(Vuoi un consiglio, un confronto diverso sulla situazione sentimentale che stai vivendo? Chiedi un parere a lui!lapostadelcuore@style.it )