La sua piccolina

di Guy Pizzinelli 

Lei ha solo una anno meno di lui, ma per lui sembra ancora
troppo giovane. Come uscirne? Leggi la risposta di Guy

Guy Pizzinelli

Guy Pizzinelli

ContributorScopri di piùLeggi tutti


Photo Corbis

Photo Corbis

Ciao Guy,
ho 26 anni e sto con un ragazzo da quasi tre. Quando l'ho conosciuto mi è piaciuto subito, ma era molto particolare: usciva da frequentazioni con donne sempre molto grandi (lui ne ha 27), e aveva avuto solo una fidanzatina quando ne aveva 18; insomma un tipo difficile da conquistare.
Per 8-9 mesi ci siamo frequentati, io ne ero molto innamorata, e sono arrivata a dichiararmi dopo tutto quel tempo (per me era stata una sofferenza aspettare) perché volevo una relazione stabile.
Lui per non perdermi, ha deciso di stare insieme sul serio; credo che gli piacessi, ma in fondo mi ha visto sempre piccola rispetto alle donne a cui era abituato; e poi è molto concentrato sul suo lavoro (e con molta voglia di andare all'estero, desiderio che ha tuttora).
Dopo circa un anno che stavamo insieme, ha avuto una scappatella all'estero, che mi ha confessato dopo alcuni mesi: per me è stato un momento molto difficile, ma dopo una decina di giorni, ho deciso di perdonarlo e di tornarci insieme, perché volevo dargli una seconda possibilità e non avere il rimpianto in seguito.
Preciso che tra noi il rapporto sessuale non è stato mai il massimo, ma sporadicamente c'è sempre stato.
Arriviamo a quest'ultimo anno: lui ha deciso di andare a vivere da solo; io ovviamente, felice della notizia, speravo anche in una maggiore intimità per noi.
Quest'estate, dopo vari litigi, (lui non voleva uscire quasi mai, non fare nulla, per via delle spese molto alte per la casa, oltre ai problemi sessuali), abbiamo deciso di lasciarci; ci siamo divisi per il mese di agosto, ma lui continuava a mandarmi messaggi, dicendomi che gli mancavo, e di nuovo - a settembre - abbiamo ripreso a vederci.
La storia potrebbe funzionare, se non fosse che l'intimità è bloccata, vedo che non ha nessun approccio di quel tipo nei miei confronti, solo carezze e coccole; io glielo faccio presente da mesi e mesi ormai, e lui tuttora mi dice di aspettare per questa cosa, però mi spiega anche il motivo: continua a vedermi più piccola (ma io sono sempre stata così... perché si blocca ora?); infatti anche nell'approcciarsi quotidianamente a me usa sempre il tono dello scherzo e mi da' nomignoli, eppure continua a dire che secondo lui stiamo bene insieme e che abbiamo un futuro, è come se non riuscisse ad ammettere che la mancanza di sesso prima o poi peserà pure a lui? Perché non mi lascia? Perché non è infastidito da questa mancanza nel rapporto?
Perché non fa nulla?
Io vorrei lasciarlo, perché so che ormai non cambierà, (spesso gli ho fatto presente anche di ricorrere a un consulto psicologico), però è come se non riuscissi a staccarmi totalmente da lui.
Non è facile.
Grazie per l'attenzione.

Carissima,
mi chiedo se, a fronte di tutto ciò che hai raccontato, non sia il caso di lasciare questo tizio e metterlo in condizione, così, di cercarsi la donna adulta e più grande di lui che evidentemente lo ecciti e lo sproni ad avere una vita sessuale come si deve.
Perché c'è da notare con piacere (come si dice ironicamente), qui, che per lui l'intimità, appena andato all'estero, ha funzionato meravigliosamente con quell'altra. Non è vero?
Posso capire e mi rendo conto che tu di lui ne sia innamorata, ma a 26 anni non c'è nulla di più triste e inutile che avere una storia dove l'intimità, il sesso, la passione non ci sono e non funzionano.
Oltretutto, rimarchiamolo: con uno che, alla prima uscita all'estero, c'ha la scappatella. E che ti ritiene piccola, rispetto a lui, con un solo anno di differenza. Su, dai.
Litigi, malumori, discussioni: dov'è la gioia, dove sono il divertimento e la voglia di godersela, qui, com'è giusto che sia alla vostra età (ma anche ad altre, sia chiaro)?
La passione e l'attrazione non sono cose che si costruiscono, a 26 anni: o ci sono oppure non ci sono. Evidentemente lui è attratto da quelle più grandi, adulte ed è giusto che entrambi ve ne facciate una ragione, ma soprattutto che tu te la faccia del fatto che lui non sembra proprio quello giusto per continuare questa storia. Tre anni sono più che sufficienti per aver dato una possibilità a lui e a voi due insieme.
Credo sia tempo di affrontare il distacco, seppure con tutto il dolore del caso e andare oltre.
Buona fortuna,
Guy

(Vuoi un consiglio, un confronto diverso sulla situazione sentimentale che stai vivendo? Chiedi un parere a lui! lapostadelcuore@style.it )


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it