Un amore
con l'uomo cliché

di Guy Pizzinelli 

Per lei lui è speciale, per lui lei è solo una delle tante che passano.
Leggi la risposta di Guy a Vicky.

Guy Pizzinelli

Guy Pizzinelli

ContributorScopri di piùLeggi tutti


Photo Corbis

Photo Corbis

Buongiorno,
sono Victoria e mi trovo in una situazione difficile da accettare.
Sono stata con un ragazzo per 3 anni. Abito in Svizzera e siamo stati tanto uniti per i primi 2, mentre l'ultimo anno è stato abbastanza difficile: entrambi volevamo finirla ma nessuno aveva il coraggio, non c'era più amore era solo abitudine. Finché non sono andata in vacanza e ho conosciuto un ragazzo di Napoli che faceva l'animatore della mia spiaggia: mi sono presa una bella cotta per lui e ho tradito il mio ragazzo.
Tornata in Svizzera, ho trovato il coraggio di lasciare il mio ragazzo, e continuavo a sentirmi con quest'altro che nel frattempo, finita la stagione, era disoccupato.
Comunque sia abbiamo organizzato 6 giorni in Svizzera da me: abbiamo passato giornate stupende, fra coccole, serate fuori, mille emozioni... e io me ne sono innamorata.
Penso che anche lui provasse qualcosa di forte per me, perché queste cose si capiscono. Dopo aver passato 5 giorni stupendi, l'ultima sera lui mi dice di non affezionarmi... perché lui fa soffrire le persone alla quale tiene. Ci sono rimasta molto male, e il giorno della partenza è stato tristissimo: mi ha detto che ci saremmo rivisti, che è stato benissimo con me; non riuscivamo più a staccarci.
Qualche giorno dopo abbiamo litigato, io cercavo in un qualche modo sicurezze
che lui in quel momento non poteva darmi; poi sono andata a cercarlo e ci siamo chiariti.
I giorni passavano, io volevo organizzare un altro incontro, lui sembrava evitare il  discorso, ma poi mi ha spiegato che in quel momento doveva pensare al suo futuro
perché, non avendo un lavoro, ora come ora non poteva permettersi quasi nulla
d'altro.
Capita la situazione mi sono fatta un po' da parte e ho anche cominciato a cercargli un lavoro qui. Però, dalla settimana scorsa lui si è irrigidito, lo cerco sempre io, non s'interessa a me, si è dimenticato del mio compleanno, e quando lo sentivo sembrava quasi lo disturbassi, finché mi ha detto che non capivo niente, che lavorava molto, ora, in un bar, e che era stufo delle mie paranoie. Domenica l'altra, non si è fatto sentire e lunedì gli ho scritto facendo finta di niente, dicendogli che mi mancava e che volevo chiarire: non mi ha risposto e così gli ho scritto altri 2 sms.
Il mattino seguente, dopo 3 giorni che non lo sentivo, vedo che su Facebook pubblica qualcosa tipo "sono proprio cotto di te <3", uno status ovviamente non indirizzato a me.
Da tutti i suoi atteggiamenti mi fa capire che a me non è più interessato, ma è tutto così assurdo: vorrei capirem vorrei parlarci. Ci sto davvero male, perché abbiamo vissuto dei
momenti stupendi insieme e dalle sue parole mi ero illusa che anche per lui fosse così.
Ora che devo fare? Dimenticarmi di lui?
Grazie.
Vicky

Cara Vicky,
mi pare evidente che in questo caso, da tutto ciò che mi hai scritto - e che per lunghezza ho un po' editato - lui non sia coinvolto così come ti sei coinvolta tu.
Scrivi una cosa importante, all'inizio, quando dici: "Penso che anche lui provasse
qualcosa di forte per me, perché queste cose si capiscono."
Beh, non è sempre così. Almeno non quando vogliamo la favola, come si dice: quando vogliamo, cioè, che quello che l'altro provi sia lo stesso che sentiamo noi, al punto da deformare l'evidenza dei fatti e della realtà.
Personalmente, sostengo che se esistono dei luoghi comuni, dei cliché diffusi, tutto sommato un motivo c'è.
Tu con uno di questi cliché hai avuto una relazione: l'animatore della spiaggia. È come il maestro di tennis, lo skipper a nolo, il maestro di sci… sono persone che si vedono passare davanti molte, moltissime occasioni in luoghi e situazioni dove le persone vogliono fondamentalmente una sola cosa: distrarsi e divertirsi.
Certo, le eccezioni ci sono, spesso; ma guarda caso, io non ho mai sentito di nessuna felicemente fidanzata o sposata con il maestro di tennis, lo skipper a nolo, il maestro di sci. E ne ho sentite di storie, eh.
Sta a chi ci si fa la serata o la settimana insieme non illudersi che per questi soggetti sia nulla di più che un'avventura, come credo sia stata per lui, qui.
Lui che, del resto, a parte qualche frase buttata lì per tenerti nella sua orbita, non posso dire che sia stato neppure così disonesto, alla fine, perché sempre molto chiaro nel suo atteggiamento che, se vedi, è stato fondamentalmente di allontanamento, finita la settimana di vacanza da te in Svizzera.
Così, sì, direi che faresti meglio a lasciare perdere prima di umiliarti ulteriormente e dimenticarti di questo ragazzo, dato che anche l'implacabile distanza ti è sfavorevole.
Buona fortuna per il futuro.
Guy

(Vuoi un consiglio, un confronto diverso sulla situazione sentimentale che stai vivendo? Chiedi un parere a lui! lapostadelcuore@style.it )


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it