Un approccio più adulto

di Guy Pizzinelli 

Una storia, una relazione, un'amicizia? Lo dirà il tempo dei progetti

Guy Pizzinelli

Guy Pizzinelli

ContributorScopri di piùLeggi tutti


Photo Corbis

Photo Corbis

Caro Guy,
sono finita per caso nella tua rubrica, e mi sono sorpresa come tu, in poche parole, riesca a mettere in chiaro la situazione di tante persone.
Dunque: ho conosciuto questo ragazzo a dicembre 2011. Abbiamo iniziato a sentirci quasi giornalmente con messaggi, a vederci durante il fine settimana quando possibile, fino a quando ho iniziato a frequentarlo anche a casa sua. Passa l'inverno e io inizio a pensare che lui è "quello giusto". L'unico problema è che nessuno dei due parla e chiarisce quello che siamo: una coppia? Più che amici?
Così inizio a non capirci più niente. Una sera gli confesso tutti i miei sentimenti, e che voglio di più, sono innamorata di lui, adrenalina, scosse, passione.
Lui mi dice che è vero, che è giusto che sia cosi, e che è solo lui che deve prendere una decisione, fare chiarezza nella sua vita.
Passano le settimane e noi continuiamo a vederci il fine settimana come sempre. Fino a quando io non gliene riparlo e lui mi dice che sono la persona giusta, che tra di noi può funzionare, ma che ha paura di soffrire e che io soffra, perché non è il momento giusto. Lui non si sente pronto. Continua a ripetermi che si è costruito un muro intorno a lui, con dei limiti che non vuole valicare.
Decido così di prendere le distanze, ma non appena lo vedo di nuovo, finiamo per fare l'amore. Qualche mese dopo, andiamo via per una giornata, io sono tranquilla mentre lui è agitato. Come se dovesse dimostrarmi sempre qualcosa, che lui conosce, che lui sa, che mi devo fidare di lui. Inizio a pensare che qualcosa stia cambiando forse, ma poi sparisce per una settimana, non mi chiama e io non chiamo lui; fino a quando non mi scrive un messaggio dicendomi che appena tornerà a casa ci vedremo. Era fuori città per lavoro.
Adesso è quasi una settimana dove ci sentiamo quasi tutti i giorni.
Mi confonde. Non è una relazione, ma non è nemmeno un'amicizia. Dovrei ancora andare
da lui e chiedergli cosa siamo, a cosa e dove ci porta questa cosa. Io non sono una persona che perde tempo, anzi. Sono molto selettiva in tutto, lavoro, amicizie. Ma con lui è diverso. Non riesco a rinunciare a lui, non riesco a stargli lontano perché so che ne vale la pena.
Non mi sono mai sentita cosi in tutta la mia vita. Dirai che sono giovane, che devo fare
esperienza, ma non riesco ad accettarla questa giustificazione. Non so davvero che cosa fare. Ti ringrazio di cuore,
S

Cara S,
questi sono i casi in cui, per chi scrive come per chi risponde, è davvero difficile capire esattamente come stanno le cose. Verrebbe infatti spontaneo rispondere che là dove ci sia tentennamento e indugio non c'è l'amore vero, quello totale che ti spinge a fare anche scelte radicali per stare con la persona amata.
Fortunatamente, però, non tutte le persone sono così sciocche da fare queste scelte solo per amore - sì, hai capito bene - e guardano anche ad altri fattori.
Cinismo? No, è semplicemente essere adulti, forse.
Se lui ti sembra fare davvero passi concreti e gesti tangibili per rassicurarti che voi siete una coppia, allora forse ha davvero bisogno di risolvere aspetti e problemi privati della sua vita.
Se invece sono solo parole, e i gesti non le accompagnano nella direzione di conferirti delle certezze su cosa lui provi davvero per te, allora potrebbe essere poco convinto di questa relazione.
In un anno una coppia è legittimata a fare dei progetti, dei piani insieme, a meno che non vi siate detti lungo la strada che la vostra è solo una storia di sesso e amicizia.
È un approccio di tipo adulto.
Ne consegue che, dopo un anno, tu hai pieno diritto di proporgli dei passi concreti e immediati verso una progettualità di tua scelta e intenzione, e che, se lui non è disposto a compierli con te, allora evidentemente non tiene a te al punto da condividere davvero una "vita" assieme.
Ma questo puoi testarlo solo tu sul campo. Devi chiedere e importi per verificare se lui è pronto a dare.
Guy

(Vuoi un consiglio, un confronto diverso sulla situazione sentimentale che stai vivendo? Chiedi un parere a lui! lapostadelcuore@style.it )


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it