Un doppio tradimento

di Guy Pizzinelli 

Dovrebbero proprio smettere di vedersi.
Ma c'è quella tremenda attrazione fisica che...

Guy Pizzinelli

Guy Pizzinelli

ContributorScopri di piùLeggi tutti


Photo Corbis

Photo Corbis

Caro Guy,
la mia è una storia come tante altre, incentrata - ahimé -  su un doppio tradimento.
Un anno fa mi sono innamorata di un ragazzo e questo sentimento mi ha portata ad andare a letto con lui più di una volta, e a fare del sesso cibernetico quasi giornalmente.
Il problema non poco rilevante è che io sto con una persona da molti anni, mentre lui si è fidanzato da qualche mese con una mia amica.
Sono mesi che ci ripetiamo di smettere di vederci e di dirci certe cose, ma più ce ne priviamo, più lo desideriamo.
Io so perché continuo ad accettare i suoi inviti furtivi: sono davvero eccitanti e provo anche un sentimento per lui, ma non so perché lui continua a cercare me.
Mi ha chiaramente detto diverse volte di provare solo dell'affetto per me, oltre che una folle attrazione sessuale.
Ogni volta che stiamo insieme, passati quei momenti di passione, io soffro tantissimo.
Mi sento in colpa per aver tradito il mio ragazzo, perché non pensavo di essere quel tipo di persona. La ragione mi porta a stare con lui, ma la passione mi fa preferire l'altro.
La situazione è davvero complicata perché la sua attuale ragazza è una mia amica e penso di comportarmi davvero male.
Sto mandando in aria la mia vita e ovviamente non posso parlarne a nessuno; quindi ti prego: dammi un consiglio.
Maria

Cara Maria,
sono cose e situazioni che capitano, non sei la prima né l'ultima, tranquilla.
Questo non ti assolve, se vogliamo vederla da un punto di vista morale, né assolve lui.
Solo che con la morale si va poco lontano, dal momento in cui ci si trova già incastrati nella passione come siete voi due.
Se tu fossi un uomo e raccontassi questa storia a una donna, quella ti direbbe probabilmente di smettere di ragionare e agire con il pisello, di darti una controllata, di cancellare questo amante dalla tua vita e, per completare la pulizia ed essere inattaccabile eticamente e moralmente, anche di lasciare il tuo fidanzato - che evidentemente non ti soddisfa abbastanza. O quantomeno ti direbbe di porre in serissima discussione tutto il vostro rapporto.
Ma è anche vero che le donne, appunto, sanno essere così lucide e discriminanti solo quando nelle storie non ci sono loro stesse in prima persona.
Io, da uomo, ti dirò che ragionare con il pisello in genere porta a dei colossali disastri e a situazioni che s'ingarbugliano sempre di più, fino a che davvero non sai come uscirne.
Quindi forse sì, dovresti smettere di ragionare con la passione e l'ormone e controllarti e smettere questa tresca (ora, questo consiglio non fa di me una donna, ma anzi, è esso stesso un suggerimento più concreto e sensato, proprio perchè viene da un uomo, notoriamente un essere più razionale e affidabile di una femmina).
Oppure, se il rapporto con il tuo fidanzato non va benisimo sotto tutti gli altri punti di vista, interrompere quello e tenerti l'amante.
In alternativa, c'è sempre l'opzione B.B. - che nulla a a che vedere con la Bardot - e che recita: «Quando non sai cosa fare, non fare nulla e aspetta: è probabile che gli eventi si dipaneranno offrendoti una soluzione.»
Certo, se agisci tu per prima, hai sempre maggiori possibilità di evitare disastri e di trovarti in situazioni davvero incresciose.
Buona fortuna,
Guy

Vuoi un consiglio, un confronto diverso sulla situazione sentimentale che stai vivendo? Chiedi un parere a lui! lapostadelcuore@style.it


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it