Sempre lo stesso copione

di Guy Pizzinelli 

Con lui è tutto bellissimo ma, ogni volta, lei sembra essere
solo un piacevole interludio. C'è di più?

Guy Pizzinelli

Guy Pizzinelli

ContributorScopri di piùLeggi tutti


Photo Corbis

Photo Corbis

Ciao Guy,
mi chiamo Bianca e ho 30 anni. E ho anche un problema: sono interessata a un mio coetaneo, ma non credo proprio di essere ricambiata. O almeno non nel modo in cui vorrei.
Circa due mesi fa ci siamo conosciuti per caso a una mostra, ci siamo scambiati i contatti con la promessa di sentirci per alcune idee di lavoro.
La sua personalità e il suo modo di fare mi avevano colpito fin da subito; ma poi tornata alla routine di tutti i giorni, il pensiero di lui si era fatto da parte, così come il suo biglietto da visita che era finito nel cassetto della mia scrivania. Fino a quando, dopo circa due settimane, mi scrive una mail per sapere come va e a quale progetto sto lavorando.
Ci scambiamo un po' di mail di questo genere, poi passiamo a Skype, e poi m'invita a un aperitivo. Accetto, e da quel giorno convivo con le famose farfalle nello stomaco.
Perché, anche se non succede nulla di fisico, i suoi modi mi catturano.
Nei giorni a seguire continuiamo a sentirci: è sempre lui a cercarmi e a scrivermi.
Nessuno dei due si sbilancia. Poi, m'invita a cena a casa sua.
Ancora una volta accetto, e ne esce una serata divertente: mi racconta un po' di lui (tra cui che è single da quasi un anno e che è andato molto vicino alla convivenza - mentre di me non chiede niente). Poi arriva il momento dei saluti.
Io sono già vicino alla porta, con addosso il mio cappottino; lui si avvicina per sistemarmi la sciarpa, e mi bacia. Erano anni che non venivo baciata con così tanta passione; e dalla porta al suo letto, il passo è stato decisamente breve. Il resto è stata una conseguenza naturale e bellissima.
Nei giorni dopo, lui non fa parola di quello che è successo: sono sempre io quella che gli scrive, che lo cerca per prima. Non che lo assilli, perchè non voglio passare per quella che rompe. Però da lui non viene nessuna frase carina, nessun segnale di interessamento.
Comunque sia, dopo qualche giorno prendo coraggio e gli chiedo di vederci.
Lui m'invita ancora a casa sua e, appena mi vede, mi bacia con la solita passione.
Facciamo tanto sesso, poi ognuno ritorna alla sua vita, e sempre, nei giorni dopo, sono io a scrivergli anche solo un "ciao".
Passa il week-end in cui non ci sentiamo; poi, a metà settimana, lui mi invita di nuovo a cena. E il copione, poi, è il solito.
Non riesco a capire se sono solo una piacevole distrazione, so solo che vorrei sentirmi libera di manifestargli quello che provo per lui, che mi fa stare bene, perchè credo che lui sia quello per cui ne valga la pena, almeno di provarci.
Ti abbraccio virtualmente
Bianca

Cara Bianca,
in questi casi, le regole per capire sono davvero semplicissime.
L'uomo più evoluto e sensibile, il mattino dopo il primo incontro, magari non ti chiama, ma ti manda almeno un messaggio, di qualunque tipo - va bene anche un sms - in cui ti dice che è stato bello, che ha passato una bella serata, che è stato bene con te - anche solo che gli è piaciuto il risotto che gli hai cucinato.
In questo caso, poteva chiederti se ti era piaciuto quello che lui ha cucinato a te, ma insomma, la sostanza non cambia.
Il fatto poi che, come dici tu, il copione si ripeta, secondo me la dice lunga sulla posizione che dovresti assumere tu.
Lui non ti cerca, non ti contatta, non si preoccupa di sapere come stai il giorno dopo, non fa il primo passo verso un nuovo incontro.
Nel frattempo, però, tu oltre a cercarlo imprimi in un certo senso un'accelerazione ai sentimenti che provi, concentrandoti sempre più su di lui.
Ora, forse potresti cercare di fare come fa lui: non contattarlo dopo i vostri incontri e aspettare a vedere se lo fa lui.
Non credo abbia molto senso dichiarargli addirittura ciò che senti o pensi di provare, se sei tu per prima che ogni volta devi ristabilire un contatto.
Lui sembra andare benissimo avanti con la sua vita quotidiana senza sentire il bisogno di dedicarti attenzioni, salvo poi organizzare una bella serata quando tu lo cerchi.
Io farei in modo che lui si sforzasse un po' di più, innanzitutto; e mi prenderei del tempo per capire cosa rappresenti per lui.
Magari ci vuole del tempo perché a lui partano certi sentimenti e certe sensazioni che sembrano già scorrere in te. Magari, invece, potresti scoprire che lui vuole solo divertirsi a letto, dopo le cene, e poi farsi la sua vita.
Ma se apri bocca adesso, rischi che lui sparisca ed essere inopportuna. Sì, certo: può essere un test; oppure può rivelarsi un gesto affrettato.
Non gettarti allo sbaraglio, comunque. Non è che dichiarare i propri sentimenti sia sempre una cosa furba da fare.
Guy

Vuoi un consiglio, un confronto diverso sulla situazione sentimentale che stai vivendo? Chiedi un parere a lui! lapostadelcuore@style.it


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it