Un uomo da lasciar perdere

di Guy Pizzinelli 

Lui non è attraente, è scortese e pieno di sé. Perché perderci tempo, allora?

Guy Pizzinelli

Guy Pizzinelli

ContributorScopri di piùLeggi tutti

Carissimo Guy,
provo a sintetizzare al meglio gli ultimi sei mesi: 34 anni professionista single io, 35 anni, collega di studio lui. Ci conosciamo per caso a fine agosto, iniziamo a cercarci e uscire per pranzo insieme, rilevando una notevole sintonia nel ragionamento, nei modi di fare e nei valori.
Lui non è un uomo particolarmente attraente ma mi rendo conto che, per la prima volta, mi viene voglia di fidarmi e affidarmi a un uomo. Sono attratta da lui, mi piace il suo cervello, adoro le sue mani, mi fa impazzire la sua presunta ingenuità, voglio prendermi cura di lui, voglio svegliarmi accanto a lui. Insomma, voglio il pacchetto completo che finora non ho mai nemmeno pensato di poter volere.
Continuiamo a uscire insieme a pranzo, anche a cena. Scopriamo di avere amici in comune nella sua città; io decido di andare a trovarli in un fine settimana e lo informo; prenotiamo il treno di ritorno in modo da fare il viaggio insieme.
In tutto il fine settimana non mi cerca mai, per poi aggredirmi sul treno accusandomi di non essermi fatta viva con lui(!).
Nonostante lo accusi delle medesime cose, riusciamo a recuperare dopo lo scambio di gentilezze iniziali e viaggiamo piacevolmente, parlando serenamente delle nostre esperienze sentimentali. Lui mi dice chiaramente che una donna che ci provasse con lui commetterebbe un errore strategico (con buona pace della mia idea "appena ho l'occasione gli stampo le labbra sulle labbra").
La settimana successiva ci scambiamo email/wapp/telefonate in continuazione.
Il venerdì pranziamo insieme, e lui mi racconta che nel fine settimana arriverà una sua amica che lui ha il sentore voglia provarci con lui.
Aggiunge, parlando di una coppia di nostri conoscenti in crisi, che lei è una donna fragile per la quale un uomo responsabile potrebbe avere un moto di innamoramento: "Tu, invece..." Come a dire che sarei già io l'uomo forte della coppia.
Morale della favola: non so come sia andato il fine settimana con la sua amica, non so se lei sia riuscita a sedurlo, non so se lui abbia capito cosa provo per lui.
Temo che la cosa migliore da fare sia sparire e sperare che (se e quando si accorgerà che non ci sono più) venga a cercarmi. Non posso dichiararmi perché offrirei a un collega un'arma di ricatto immensa nei miei confronti.
Resta il dubbio di capire che razza di gioco abbia giocato un uomo che in sei mesi non mi ha mai nemmeno baciata pur tenendomi sempre perfettamente sul limite, senza mai farmi esplodere mandandolo al diavolo o saltandogli addosso.
Any clues?
bisoux,
F

Cara F,
è molto semplice: si chiama appagamento dell'ego maschile per mezzo di una donna che chiaramente vede e stravede per te.
Lui non sarà particolarmente attraente e quindi si attacca alla fontana delle tue attenzioni per lui come un assetato; questo spiega perché in qualche modo ti tiene nella sua sfera d'influenza e di attività, senza però sbilanciarsi per primo verso un passo in  avanti decisivo nei tuoi confronti.
Va detto anche che non sentivo dire così tante idiozie da un uomo dal 1990 circa, e che io lo avrei sonoramente mandato a cagare appena ha fatto il discorso della donna che ci prova con lui e commette un errore.
All'accenno, poi, al fatto dell'amica che andava a trovarlo nel weekend, e dopo la simpatica frase "Tu invece…." lo avrei trascinato nella pubblica piazza e lo avrei giustiziato davanti alla sua famiglia, come disse una volta Jeremy Clarkson.
Poi avrei preso l'auto e sarei passato più volte sul suo cadavere, tanto per sicurezza.
Io credo che tu abbia ragione quando dici che dovresti sparire; meno, quando dici che sarebbe per vedere se lui viene a cercarti. Io mi augurerei che lui non lo faccia, invece, specialmente se paventi la possibilità che, una volta esplicitate le cose, lui potrebbe poi mettere in atto mosse ricattatorie.
Da qualunque punto di vista la guardi, questa mi sembra una situazione per nulla buona, incentrata su un uomo che, per le due o tre cose che ha fatto, non mi pare assolutamente valga la pena di perderci il tempo e le energie di un investimento emotivo o affettivo.
Spiegato, in breve, come se tu avessi 4 anni: mollalo e trovatene uno migliore.
Guy

Vuoi un consiglio, un confronto diverso sulla situazione sentimentale che stai vivendo? Chiedi un parere a lui! lapostadelcuore@style.it

DA STYLE.IT

  • Sposa

    San Valentino: regali... con amore!

    La festa dedicata all'amore per eccellenza sta per arrivare: per non farsi cogliere impreparati, ecco una selezione delle idee regalo più 'cuoriciose' da regalare alla dolce metà. Per dire “Ti amo” con... style!

  • Sposa

    San Valentino: qualche idea per una fuga romantica a due!

    Voglia di una fuga romantica, dove essere solo tu e lui, zero pensieri, zero problemi, solo benessere, relax e tanto amore? Ecco le mete selezionate per voi in occasione della Festa degli Innamorati. Bon voyage!

  • Sex

    Addio all’uomo violento

    Sono amanti affiatati e soddisfatti, finché un giorno lui cambia atteggiamento…

  • Sex

    Generazione she

    Sexy e acuta, disinvolta e pungente. È la misteriosa «She», raffigurata senza volto e quasi sempre di spalle, l'interprete del pensiero femminile contemporaneo, un personaggio virtuale nel quale si rispecchiano tante donne reali.


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it