Quattordici anni
di tira e molla

di Guy Pizzinelli 

Il ragazzo di ora sembra volerla nascondere al resto del mondo. E poi c'è quello di sempre, forse l'anima gemella. Chi deve scegliere, F.? Guy cerca di fare chiarezza

Guy Pizzinelli

Guy Pizzinelli

ContributorScopri di piùLeggi tutti


Photo Corbis

Photo Corbis

Ciao,
sono Francesca, ho 28 anni. La mia storia è un po' complessa: a 14 anni conosco un ragazzo mio coetaneo, storiella estiva-adolescenziale che finisce dopo poco. Continuiamo a vederci finché a 18 anni non ci rimettiamo insieme. Passiamo due anni bellissimi, poi la distanza (andiamo a vivere in città diverse) diventa insostenibile, così ci lasciamo, anche se io rimango molto legata a lui.
Negli anni successivi continuiamo a vederci e sentirci periodicamente. Io però non mi sento soddisfatta del rapporto così com'è diventato: spesso lo allontano, poi lo ricerco. Fino a quando non stiamo di nuovo insieme, per alcuni mesi, ma lui non mi andava più bene: litigavamo sempre. Quindi chiusura definitiva.
Dopo un mese, conosco un altro, più grande di me di 7 anni: colpo di fulmine e subito iniziamo a sentirci e vederci spesso. Il primo anno tutto bellissimo: molta attrazione fisica, il sesso va benissimo, lui perfetto in tutto. Dopo iniziano i problemi: usciamo sempre io e lui da soli, e questo inizia a pesarmi; penso che voglia tenere nascosta la nostra storia oppure addirittura me. Ne parlo con lui senza ottenere nessun risultato, né risposte plausibili se non: "non è capitato". Lui è un tipo chiuso, riservato, non mi lascia rimanere a casa sua, anche se vive da solo, senza che ci sia anche lui; stiamo insieme solo il fine settimana.
Intanto io continuo a sentire il mio ex, e a lui mi rivolgo per qualunque problema. La situazione precipita una sera in cui, dopo l'ennesima discussione e i miei tentativi di capire, lui va al compleanno di un amico, da solo. Segue pausa di riflessione, e poi ci lasciamo: decido di non vederlo più, anche se la cosa mi fa soffrire molto.
Riprendo a sentire il mio ex, che poi adesso è il mio attuale ragazzo; ma ecco che si fa risentire l'altro. Mi chiede di uscire, e io vado, finché una sera non finiamo a letto. Lui continua a farsi sentire sempre più spesso, e io gli dico che sono impegnata; ma dopo qualche mese confessa di voler tornare con me. Panico!! Rifiuto di vederlo, perché sono molto attratta da lui fisicamente e non vorrei tradire il mio ragazzo di nuovo. Sono molto confusa... per favore dammi un consiglio! Mi allontano da tutti e due, non riesco più a capire cosa voglio: da uno sono molto attratta fisicamente, l'altro è la mia metà, mi comprende come nessun altro al mondo e quando sono con lui sto bene. Siamo cresciuti entrambi e adesso la storia fra noi va benissimo ma come faccio a superare la tentazione?

F

Cara Francesca,
queste sono onestamente le risposte più difficili da dare. Chiamando A il tuo attuale (e storico) fidanzato e B l'altro, direi che con B c'è la passione che fondamentalmente ti manca con A.
Ora, la passione è importante, certo, ma credo sia soggettivo decidere se e quanto è importante ai fini della scelta di una persona con cui stare. Insomma, per te il buon sesso è il punto chiave per essere felice con lui? Allora in questo caso, scegli B, presto detto!
Tuttavia, io trovo significativo il fatto che con A vi vedete, cercate, sentite e tornate insieme bene o male da 14 anni, senza perdervi di vista. È vero che se non siete rimasti insieme comunque, qualche motivo ci sarà, però è pur vero che sono 14 anni che questa storia va avanti. Quattordici anni sono davvero tanti. Un rapporto non è fatto soltanto di ciò che succede a letto, d'accordo, ma stare ottimamente a letto è davvero importante, certo. Secondo me dovresti chiederti quanto è "accettabile" la qualità del sesso che fai con A: tieni presente che comunque in teoria è sempre possibile trovare qualcuno con cui fare l'amore con maggior intesa e intensità del miglior uomo incontrato sinora. Quindi, c'è sempre qualcosa di meglio, là fuori. Un filo più difficile, forse, trovare la sintonia, l'armonia e l'intesa fuori dal letto. Quasi impossibile, poi, trovare quello che ti dà la sensazione di avere davanti l'anima gemella. Ecco, se A ti dà questa sensazione, scegli lui, senza dubbio, a meno che il sesso non sia davvero molto scadente.
Ma non credo sia questo il caso, se continuate a farlo da 14 anni, giusto?
Baci,
Guy

DA STYLE.IT

  • Sposa

    San Valentino: regali... con amore!

    La festa dedicata all'amore per eccellenza sta per arrivare: per non farsi cogliere impreparati, ecco una selezione delle idee regalo più 'cuoriciose' da regalare alla dolce metà. Per dire “Ti amo” con... style!

  • Sposa

    San Valentino: qualche idea per una fuga romantica a due!

    Voglia di una fuga romantica, dove essere solo tu e lui, zero pensieri, zero problemi, solo benessere, relax e tanto amore? Ecco le mete selezionate per voi in occasione della Festa degli Innamorati. Bon voyage!

  • Sex

    Un collega un po’ renitente

    Lei ci prova, lo invita a uscire, ma poi lui sembra svanire nell’inerzia. Cosa fare, allora?

  • Sex

    Quasi perfetto, ma non romantico: è un problema?

    Una sognatrice che vuole la favola e il classico bravo ragazzo che molte sognerebbero. Eppure per lei non basta…


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it