Un collega un po' renitente

di Guy Pizzinelli 

Lei ci prova, lo invita a uscire, ma poi lui sembra svanire nell'inerzia. Cosa fare, allora?

Guy Pizzinelli

Guy Pizzinelli

ContributorScopri di piùLeggi tutti


Un collega un po' renitente - @corbis

Un collega un po' renitente - @corbis

Caro Guy,
vorrei un punto di vista maschile su una questione che mi tedia parecchio… Non ho amici uomini che possano darmi delle dritte, e quindi perché non chiedere alla Posta del Cuore gestita proprio da un uomo?
Mi piace un collega da più di un anno, ma non sono mai riuscita a dirgli più di un "ciao". Con lui sono tornata ragazzina: arrossisco, comincio a balbettare, un vero disastro per una 30+enne. Poi, un giorno, inaspettatamente LUI mi manda un sms per chiedermi di andare a vedere uno spettacolo insieme, e ovviamente accetto.
Risultato, è stata una serata piacevole; abbiamo parlato molto e io ero abbastanza rilassata. Non ho affrontato argomenti che agli uomini fanno venire l'orticaria (l'oroscopo, gli ex, ecc..). Ho trascorso la mia giovinezza per la maggior parte del tempo con ragazzi, e credo di sapere ormai quali discorsi fare, senza che un uomo si senta in imbarazzo o braccato. E non mi ritengo la classica gatta morta.
A fine serat,a comunque, un saluto canonico e torniamo a casa.
Lui si fa vivo qualche giorno dopo, al lavoro, per dirmi che era stata una bella serata. Seguono due settimane di nulla: in preda a una crisi di nervi, prendo il toro per le corna e gli mando un sms per invitarlo a uscire. Lui accetta. Serata piacevole e più rilassata della volta prima, ma anche stavolta nessun cenno da lui a voler approfondire.
Ci salutiamo e via a casa. Poi sparisce. Passano altri 10 gg, e sino a oggi, ancora nulla. E qui la domanda sorge spontanea: dove ho sbagliato?
Leggo dappertutto che con gli uomini non bisogna fare le asfissianti o le gatte morte; non bisogna stressarli… così non l'ho cercato (non abbiamo contatti sul lavoro, ci occupiamo di cose diverse).
Ma questo 2 di picche a scoppio ritardato? Non so come comportarmi. Puoi darmi qualche consiglio, Guy? Lui è un tipo piuttosto serio, di qualche anno più grande di me, molto a modo e anche un po' timido. Ho paura che sia stato solo un fuoco di paglia e che qualcosa sia andato storto e temo di essermi giocata male le carte.
Cosa posso fare? Torno all'attacco, o lascio perdere?
Grazie per l'attenzione, buona giornata

Lu'

Cara Lu',
non è facile darti una risposta, se non altro perché, se tu non conosci poi molto bene quest'uomo, io lo conosco decisamente meno. ; )
Ma al di là delle battute sdrammatizzanti e facili, nel racconto che mi fai io posso vedere diverse prospettive.
La prima lettura è che tu alla fine non sei riuscita a fare davvero colpo su di lui, nonostante non gli dispiaccia - prova ne sia il fatto che è uscito con te una seconda volta. Potremmo dire che è incuriosito, molto, attratto, anche ma non convinto.
Ma quale il motivo? Hai sbagliato qualcosa, come dici tu? Oppure magari c'è un'altra di mezzo che gli interessa di più?
Forse gli è parso di capire che tu avessi intenzioni più serie di quanto potesse averne lui?
Non parlerei però di due di picche, nel senso che non mi sembra sia mai successo che tu gli abbia proposto di uscire e lui abbia declinato.
Non direi neppure che due inviti e i tempi che gli hai lasciato possano essere definiti uno stressarlo, da parte tua. E hai aggiunto e precisato che è timido.
Potrebbe essere un uomo che ha bisogno (o vuole) essere corteggiato più assiduamente: in questo senso, insistere ti porterebbe senz'altro ad avere delle risposte. Che però potrebbero essere anche negative, e allora sì, arriverebbero i due di picche (ma magari una potrebbe anche essere adulta e superarli tranquillamente) - dipende da te.
Al momento, però credo che due strade siano più interessanti e sagge, da seguire: 1) non insistere più e lasciare che sia lui, casomai, a farsi avanti. Se non lo fa, vuol dire che non era cosa, al di là del fatto che sia timido o no; 2) proporgli un caffé o una colazione insieme, e parlargli direttamente, chiedendogli cosa devi pensare del suo comportamento: è una mossa molto coraggiosa e adulta, ma potrebbe essere quella che chiarisce tutto nel tempo più breve.
Ma quale delle due strade seguire, dipende come sempre da te.
Buona fortuna,
Guy

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it