Un errore davvero sciocco

di Guy Pizzinelli 

Non sempre mettere le mani avanti è una buona idea. A volta, anzi, può rivelarsi pessima.

Guy Pizzinelli

Guy Pizzinelli

ContributorScopri di piùLeggi tutti

Caro Guy,
mi rivolgo a te perché vorrei tanto avere un parere maschile sulla mia storia.
In realtà credo di essere pienamente cosciente del fatto che la persona in questione non sia interessata ad avere qualcosa di più da me ma sentirselo dire da un estraneo forse mi aiuterà.
Mi sono trasferita all'estero l'anno scorso per motivi di lavoro.
Ed ecco che proprio sul luogo di lavoro incontro Lui. Sguardi in corridoio, sorrisi per mesi. Fin quando un giorno lui si rivolge a me con una stupida scusa, e da lì cominciamo a parlare.
Ci siamo ritrovati spesso a fare la stessa strada per tornare a casa e a continuare a chiacchierare. Dopo settimane passate così, durante una delle nostre passeggiate gli ho chiesto di andare a bere qualcosa insieme.
Una birra, due birre, un po' di birre...ci ritroviamo a baciarci. C'è intesa, si sente.
Baci appassionati e molto di più quella sera. Lui sembrava molto preso dalla situazione.
Continuiamo a vederci a lavoro per qualche giorno… lui mi sembrava talmente preso che mi sono tirata indietro, dicendogli esplicitamente che non potevo dargli altro, in quel momento, che del puro e semplice sesso.
Lui sembrava essere d'accordo ma per due settimane si è completamente allontanato, non rispondeva agli sms e mi evitava a lavoro.
Passate queste due settimane, abbiamo ripreso a vederci, sempre e solo sotto le lenzuola, sempre e solo a casa sua.
Ed è qui che "ci rimango sotto". Eh sì, me ne sono completamente invaghita, forse innamorata. E così, due mesi passati a goderci i momenti insieme, gli dico quello che provo per lui.
La sua reazione? Mi ha detto che non c'è futuro per noi, ché lui non s'innamora mai di nessuna e che non lo era di me, ovviamente.
Motivi di famiglia mi hanno costretto a tornare in Italia e lasciare il lavoro. Due mesi di silenzio tra di noi.
Ora sono di nuovo qui da due mesi, non lavoriamo più insieme e a parte una serata con tutti i colleghi insieme, e una notte di passione, lui non mi ha più cercata. Auguri di Natale, fatti da me, ai quali ha gentilmente risposto. E poi nient'altro. Non mi ha mai scritto.
Gli ho proposto di vederci una volta e non ha risposto al mio sms.
Lo so sono stata una stupida a mettere subito le mani avanti con lui ma mi aveva un po' spaventata all'inizio. Ho sbagliato, vero? Ho rotto qualcosa, giusto?
Mi chiedo...devo perseverare? O devo resistere e lasciar andare? Io vorrei scrivergli ogni giorno, vorrei passare con lui più tempo possibile, ma non voglio rischiare di essere invadente e pesante. Cosa fare?
Grazie mille per avermi ascoltata.
Alessandra

Cara Alessandra,
innanzitutto sì, non si dice mai a un uomo (a un uomo, a una donna, a nessuno) che non gli si può dare altro, se questi non ti chiede espressamente se gli puoi dare altro. È una mossa da presupponente 17enne ligure, un gesto di pessimo gusto, ti pone immediatamente su un piedistallo che non meriti e fa scadere la potenziale stima che lui può avere nei tuoi confronti di parecchi punti.
Se qualcuna l'avesse fatto con me, ad esempio, le avrei augurato poi di rimanerci sotto, esattamente come è successo a te.
Questo per darti un'idea di come la penso riguardo al tuo gesto.
Direi che anche lui era intenzionato, comunque, a trarre solo del piacere dalla vostra relazione e a basarla solo sul sesso, e il suo comportamento dopo le due settimane di pausa, lo conferma.
Usi poi l'espressione rimanere sotto, appunto, il che farebbe pensare che ti sei innamorata. Poi precisi che sei invaghita (che è una cosa ben diversa da innamorata), e infine ipotizzi che forse sì, te ne sei innamorata, ma sembri non saperlo bene.
Insomma, mi sembri un po' confusa tu stessa, e forse sarebbe stato meglio che, prima di dirgli cosa provavi, ti fossi chiarita bene le idee.
Infine - dato interessante - abbiamo lui che reagisce alla confessione dei tuoi sentimenti, esattamente come tu hai fatto con lui all'inizio; salvo per il fatto che lui non ti avrebbe confessato proprio nessun sentimento, se non erro, ma hai fatto tu tutto da sola.
Non so se hai rotto qualcosa, come domandi tu. Più probabile che lui, dopo la tua infelice uscita - e da altri comportamenti tuoi -, si sia fatto un'idea di te che a te potrebbe anche non piacere, qualora gli chiedessi di descrivertela; idea che lo ha portato a tenere con te un rapporto abbastanza distaccato, nonostante volesse poi davvero soltanto del sesso.
Solo che il sesso senza complicazioni, appunto, due persone lo possono fare in totale distacco e freddezza, essendo pure educati e civili, oppure lo possono fare con un certo grado di affetto e tenerezza, senza che questo lasci presupporre amore o illusioni.
Cosa devi fare?
Lascia che sia lui a cercarti e la prossima volta, scusati sul serio per essere stata così inopportuna.
Magari apprezzerà.
Guy


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it