Un amico di troppo?

di Guy Pizzinelli 

L'amico di vecchia data è irresistibile e fidanzato. Ma lo è anche lei, e il suo ragazzo ha saputo tutto…

Guy Pizzinelli

Guy Pizzinelli

ContributorScopri di piùLeggi tutti

Caro Guy,
qualche sera fa, in assenza del mio compagno, sono stata in compagnia di un carissimo amico - anche lui fidanzato - per il quale provavo da un po' di tempo dell'attrazione.
Ho scoperto che lui provava la stessa cosa per me nel momento in cui, la notte prima, nell'accompagnarmi a casa dopo una serata con amici, ci siamo fatti trascinare da un lunghissimo bacio e da dolci carezze senza però spingerci oltre, e così anche la sera seguente.
Il giorno dopo abbiamo parlato liberamente e chiaramente via chat su Facebook di questa situazione e lui mi ha confidato di provare una forte emozione nel guardarmi, nel stringermi forte le mani e che desidera tanto ancora baciarmi. Ahimè! Il mio compagno è entrato nel mio profilo e ha letto tutto. Ha contattato il mio "amico", il quale mi ha difeso come meglio poteva, dicendogli anche che era colpa sua e di non prendersela con me per l'accaduto.
Infatti ora io e il mio amico abbiamo deciso di mantenere le distanze per evitare altri casini. Mi dispiace per come è andata a finire, avrei preferito tenere questo bacio come un piacevole ricordo e un mio segreto, invece è andato tutto in frantumi.
So già che mi mancheranno questi momenti e non ho il coraggio di dirglielo, chissà se non è lo stesso per lui.
Secondo te è corretto il comportamento del mio compagno, di intrufolarsi nel mio profilo?
E io che dovrei fare ora nei confronti del mio amico? Continuare a frequentarlo, oppure escluderlo dalla mia vita?
Grazie,
Sonia

Cara Sonia,
intanto io proverei a inquadrare meglio quello che è successo tra te e il tuo amico.
In qualche modo, anche se siete arrivati solo all'inizio, state viaggiando sulla soglia di una relazione clandestina, ad armi assolutamente pari.
Dico questo perché sia tu che lui, infatti, siete fidanzati. Il che non è una cosa negativa, al netto di considerazioni di carattere moralistico o etico - che per il momento possiamo lasciare da parte.
Però ti espone appunto al rischio - secondo me difficile da condannare - che il tuo fidanzato decida di verificare se magari, ciò che istintivamente sente come un pericolo o una condotta sospetta da parte tua, abbia effettivamente un riscontro reale.
Ora, tu mi chiedi se andare a mettere il naso nelle tue chat o nel tuo profilo Facebook sia corretto o no. Beh, un conto è il sacrosanto diritto alla privacy e un altro il fatto che tu pretenda tale privacy per poter bellamente ingannare il tuo fidanzato e farti tresche con altri. Diciamo anche che, se una non ha nulla da nascondere, il fatto che il fidanzato vada a curiosare su Facebook non è poi un atto così grave, tanto appunto tu non hai scheletri nell'armadio, come si dice, giusto? Insomma, io credo che ficcare il naso non sia un bel gesto, in valore assoluto, ma se uno ha un sospetto e poi trova qualcosa, ecco che dalla parte del torto ci passi inevitabilmente tu, mia cara. E a lui non è che si possa certo rimproverare la ricerca di una legittima verità.
Il che significa che, siccome lui già sa e ha già verificato, qualunque passo tu farai nella direzione di continuare a vedere o frequentare l'altro, l'amico, ecco che ti troverai sempre sotto il microscopio delle verifiche e del sospetto del tuo compagno.
Insomma, c'è da chiedersi se ne valga la pena.
D'altra parte, se però tu non riesci a dimenticare le sensazioni provate con il tuo amico, o anche solo se ti ritrovi a pensare a lui quotidianamente più di quanto pensi al tuo fidanzato, beh ecco, allora ci sarebbero da porsi diverse domande e t'inviterei assolutamente a farlo.
Potresti essere sorpresa dalle risposte che ti dai.
In fondo, viene da pensare, se provi così tanta attrazione verso questo tuo amico al punto da rischiare la relazione con il tuo fidanzato, qualcosa vorrà dire, no?
Pensaci.
Guy


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it