Addio all'uomo violento

di Guy Pizzinelli 

Sono amanti affiatati e soddisfatti, finché un giorno lui cambia atteggiamento…

Guy Pizzinelli

Guy Pizzinelli

ContributorScopri di piùLeggi tutti

Caro Guy,
sono una donna di 49 anni, separata e con due figli. Ho una relazione complicata con un uomo 50enne, separato anch'esso da 4 mesi e che con la moglie non andava d'accordo già da prima, dato che non ci stava mai insieme.
É iniziato tutto per gioco 3 anni fa, avendo entrambi una serie di problemi personali.
In sostanza ci frequentavamo per consolarci l'uno con l'altra, aiutandoci a vicenda: soprattutto io sono stata un supporto per lui, tant'è che mi diceva che io gli sono stata più vicina della moglie.
Ci vediamo solo il fine settimana da 3 anni. E ogni volta, mi ripeteva di non aver fiducia in me, ma che questa storia da un gioco era diventata una storia importante e non veniva solo per il sesso.
In buona sostanza, fino a 4 mesi fa proseguiva tutto bene e la cosa mi rendeva serena. Se non che da allora lui ha iniziato bere molto perché la mamma sta male e ha saputo che l'ex moglie ha un altro uomo. Da quando beve così tanto ha iniziato ad offendermi gravemente e ad insinuare che io sono stata con altri uomini, cosa assolutamente non vera!
É diventato troppo geloso non vuole che metta tacchi e vestiti e discutiamo in continuazione.
Io penso di aver sbagliato dandogli troppe certezze: gli ho detto che sono innamorata e che ho paura di perderlo. Ora però sono stanca di questo comportamento offensivo.
Ne abbiamo anche parlato ma continuava ad offendermi, così gli ho chiesto di andarsene dicendo che non mi rendeva più felice e mi trattava male. Diciamo che la storia ora si é interrotta perché l'ho lasciato, sperando che lui torna quello di una volta anche se ci sto male..
Lei cosa ne pensa?
S.

Cara S.,
credo che tu abbia fatto bene a lasciarlo, senza dubbio.
Non penso infatti che una donna di 49 anni con due figli abbia bisogno di perdere tempo dietro a un uomo che si attacca alla bottiglia solo perché la madre sta male e la moglie gli mette le corna (cosa che peraltro mi pare faccia anche lui a lei con te): se vuole una donna con cui fare sesso, che si trovi una a pagamento da cui andare a casa, a raccontare magari tutti i suoi problemi e frustrazioni, come fanno in tanti, tutti pateticamente uguali e squallidi; ma che lasci in pace una donna che di suo non mi pare avergli fatto nulla di male.
Non vedo motivo o ragione di offendere una donna a cui dici di voler bene, poi, anche se il vedersi ogni fine settimana e basta mi pare che dia una qualificazione inconfondibile alla vostra relazione.
Credo che nessuna donna abbia bisogno di un uomo che diventa violento e che la tratta male, soprattutto questo genere di uomini che a parole o con le donne sono tanto bravi e coraggiosi, e poi però davanti al primo pezzo di marcantonio che li guarda storto in strada se la fanno sotto.
Penso anche che fino a qui la colpa di ciò che di spiacevole tra di voi è successa sia sua. Se ora ci ripensi e ricominci a vederlo, la colpa diventerà tua.
Usa la testa, mi raccomando.
Guy

DA STYLE.IT

  • Sex

    Generazione she

    Sexy e acuta, disinvolta e pungente. È la misteriosa «She», raffigurata senza volto e quasi sempre di spalle, l'interprete del pensiero femminile contemporaneo, un personaggio virtuale nel quale si rispecchiano tante donne reali.

  • Sex

    La prima mossa

    Un collega la ricopre di attenzioni, ma non fa il primo passo. Come prendere l’iniziativa nel modo giusto?

  • Sex

    La gelosia e la verità fino in fondo

    Gelosissimo, lui smania per sapere cosa c’è stato davvero tra lei e un altro, mentre non stavano più insieme. Ma è giusto?

  • Sex

    Una cotta per l’uomo maturo

    A 23 anni, lei vuole qualcosa di più del rapporto che può avere da un coetaneo. E lui è maturo, bello, atletico…


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it