Unioni civili e omosex, la Chiesa d'Irlanda discute

di Claudia Raimondi 

La chiesa anglicana d'Irlanda si interroga sul sesso. Il 9 e il 10 marzo allo Slieve Russell Hotel a Ballyconnell, vescovi e arcivescovi si troveranno per un confronto aperto dal titolo "La sessualità umana nel contesto della fede cristiana".

Claudia Raimondi

Claudia Raimondi

ContributorScopri di piùLeggi tutti


Photo Corbis

Photo Corbis

La chiesa anglicana d'Irlanda si interroga sul sesso. Il 9 e il 10 marzo allo Slieve Russell Hotel a Ballyconnell, vescovi e arcivescovi si troveranno per un confronto aperto nell'ambito di una conferenza dal titolo "La sessualità umana nel contesto della fede cristiana".

L'evento è stato organizzato a seguito di un episodio che ha fatto molto discutere. Dopo che lo stato irlandese ha regolarizzato le unioni civili anche fra membri dello stesso sesso, un sacerdote, Tom Gordon, decano della cattedrale di Leighlin, ha invitato parenti e amici alla cerimonia di registrazione che di fatto ha sancito l'unione ventennale con il proprio compagno. Non un matrimonio, come è stato sottolineato dallo stesso reverendo Gordon, ma comunque un atto pubblico che riconosce, anche in termini di diritti, un rapporto tra membri dello stesso sesso. Una questione di diritto civile, è stato detto, ma con inevitabili effetti anche sul piano religioso.

Le reazioni infatti sono state numerose e animate, creando un clima di divisione che aveva già spinto, nell'ottobre scorso, i vescovi irlandesi a scrivere una lettera pastorale per affrontare la questione e dare alcune spiegazioni anche ai fedeli disorientati.

La Chiesa d'Irlanda ha ora deciso di aprire il dialogo, in un contesto per così dire "informale" come quello di una conferenza che non avrà alcun valore decisionale, ma sarà l'occasione per esaminare gli insegnamenti delle sacre scritture, l'attuale posizione della chiesa in materia di omosessualità e matrimonio e la possibilità di conciliare la fede con l'innegabile realtà di rapporti d'amore anche fra membri dello stesso sesso, cosa che la storia del reverendo Gordon ha provveduto a mettere sotto gli occhi di tutti.

La conferenza non sarà dunque il momento per assumere posizioni ufficiali. Sarà poi compito del Sinodo generale esprimersi in merito, ma l'evento sarà l'occasione di raccogliere le idee, ricevere informazioni, analizzare dati e porre l'una di fronte all'altra le posizioni più tradizionaliste in materia di unioni e matrimonio con quelle maggiormente aperte ad accettare il cambiamento.