Calze a rete
e labbra di donna

di Claudia Raimondi 

Tights and lips, a Londra una mostra del maestro Daido Moriyama
racconta i dettagli della seduzione

Claudia Raimondi

Claudia Raimondi

ContributorScopri di piùLeggi tutti

<<>0
1/

Vicino, vicinissimo. Il dettaglio diventa assoluto e la forza del bianco e nero non fa che ribadirlo. Calze a rete che ingabbiano gambe di donna. Gambe accavallate, intrecciate, tanto da far perdere il senso dei corpi cui appartengono. Ma restano le calze e in quella rete si finisce intrappolati. Daido Moriyama, nato nel 1938 a Ikeda City, Osaka, è definito un gigante della fotografia giapponese; artista on the road, crudo, graffiante testimone del suo tempo, proprio con il tempo ha ingaggiato una gara per catturare ciò che è destinato a sfuggire.

«La forza schiacciante del tempo - dice - è davanti ai miei occhi e io cerco di continuare a premere il pulsante della macchina fotografica. In questa corsa inevitabile tra noi due, sento che sto per essere bruciato».

Ma nel frattempo abbiamo le testimonianze di questo sforzo: particolari della vita di tutti i giorni che ci mostra con occhi nuovi. Noto per la sua capacità di ritrarre strade, città, vicoli nascosti e scorci urbani talvolta dark e inquietanti come solo le periferie industriali sanno essere, Moriyama rivolge con queste fotografie l'attenzione al corpo di donna. Il sentimento che sta dietro le immagini però è lo stesso: il desiderio di osservare e conservare. Vede cose che non si vedono e noi, all'inizio, non capiamo cosa stiamo osservando, inconsapevoli, come quando stiamo per cadere vittime della seduzione. Poi notiamo la curva morbida della coscia, la caviglia sottile, la leggera riga nera che sottolinea le gambe o la linea poco appariscente delle mutandine bianche. E l'eros ha ormai svelato le carte. Queste fotografie fanno parte della serie Tights, che sarà esposta fino al 20 ottobre negli spazi della galleria londinese Michael Hoppen Contemporary.

E insieme alle calze a rete anche sensuali bocche di donna. Le stampe Lips sono un gruppo di fotografie elaborate da Moriyama appositamente per questa esposizione. Moriyama ha riunito, cercando nel suo vasto archivio, immagini di labbra, che vanno data dal 1970 ai giorni nostri. Labbra socchiuse, sull'atto di pronunciare una parola o semplicemente in estasi, le si immagina avvolte di rosso scarlatto e anche per loro non si ha memoria del corpo di cui sono parte. Raccontano, da sole, tutto quanto.

 

INFO: Tights and lips, fino al 20 ottobre 2012 alla Michael Hoppen Contemporary - Jubilee Place, 3 Londra - www.michaelhoppencontemporary.com


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it