Intelligenza sessuale:
qual è il tuo quoziente?

di Claudia Raimondi 

Il libro di un terapista americano spiega cosa conta davvero in un rapporto a due: l'intelligenza sessuale

Claudia Raimondi

Claudia Raimondi

ContributorScopri di piùLeggi tutti

E ora oltre al QI, il quoziente intellettivo, sarà il caso di esibire, e richiedere, anche il QIS, ovvero il quoziente d'intelligenza sessuale.

A parlarne è Marty Klein, noto terapeuta americano che, nel suo ultimo libro intitolato appunto "Sexual intelligence" cerca di mettere a fuoco questa capacità che poco ha a che vedere con le prestazioni sotto le lenzuola e molto invece con la capacità di comprendere i bisogni propri e dell'altro e il modo migliore per soddisfarli.

Per aiutarci a capire cosa bisogna intendere per intelligenza sessuale il dottor Klien fa un esempio pratico: immagina di essere in un paese straniero, poca o nulla conoscenza della lingua e soldi scarsi. Come cavarsela? Con l'intelligenza, appunto.

Tornando alla sessualità allora non è tanto un saper far bene un cunnilingus, conoscere tutto della sensibilità del glande o sapere in ordine le posizioni del Kama sutra, quanto un orientarsi in condizioni non necessariamente perfette e favorevoli, ottenendo il massimo.

Bisogna, come se si fosse appena arrivati in un paese straniero, raccogliere informazioni, far attenzione ai dettagli, cogliere i segnali, anche quelli più piccoli. Perché la teoria, anche quella sessuale, spesso si scontra con la pratica. Così l'intelligenza sessuale è la capacità di mantenere vivo il desiderio nel partner (anche con il passare degli anni), è l'abilità ad adattarsi agli inevitabili cambiamenti (e decadimenti fisici), è l'apertura mentale che ti permette di trasformare situazioni inizialmente sfavorevoli in opportunità di piacere.

Non ci si riesce mai a vedersi? Un guizzo d'intelligenza sessuale scopre come rendere erotici i dieci minuti tra un impegno e l'altro. Il vitino di vespa è un lontano ricordo? Immaginati sensualmente contenuta in un bustier stuzzicante. All'orizzonte c'è il rischio routine? L'intelligenza sessuale trova il modo di venirne fuori.

Il dottor Klein propone anche una formula per calcolare il QIS, il quoziente d'intelligenza sessuale:

intelligenza sessuale = informazioni + capacità di comprendere le emozioni + consapevolezza del corpo.

Le informazioni sono importanti, ma ancor più importanti sono le fonti da cui si ottengono. Devono essere affidabili, meglio se di prima mano. Il sentito dire, nelle relazioni come in una città sconosciuta, fa correre il rischio di perdersi.

Poi c'è la capacità di comprendere le emozioni, proprie e altrui. La comunicazione qui è la chiave: dire in modo onesto e chiaro ciò che si prova, ciò che di vorrebbe provare e ciò che invece non si desidera per nulla.

Infine la consapevolezza corporea, anche in questo caso sia propria che del proprio partner, per comprendere le reazioni che ogni nostro gesto ha sul corpo dell'altro.

Quindi, matita alla mano, qual è il tuo quoziente di intelligenza sessuale?