Con Fundawear, il sesso
a distanza è solo
un fatto di lingerie!

di Simone Cosimi 

Durex Australia lancia un singolare progetto dedicato al sesso virtuale: grazie a un'app e a speciali slip, reggiseni e boxer intelligenti l'emozione diventa concreta

Simone Cosimi

Simone Cosimi

ContributorScopri di piùLeggi tutti


Photo Courtesy of Durex

Photo Courtesy of Durex

Sesso ed erotismo sembrano rientrare fra i campi prediletti per lo sviluppo del cosiddetto Internet delle cose. Cioè la possibilità data agli oggetti, anche e soprattutto quelli quotidiani, di prendere vita, comunicare fra loro e adattarsi alle nostre esigenze. Regalandoci stimoli inediti. È il caso del nuovo, divertente progetto lanciato, per ora solo in Australia, dalla Durex: Fundawear. Il colosso dei preservativi ha infatti appena presentato, anche attraverso una serie di video esplicativi una gamma di prodotti dedicati al sesso a distanza.

Il tocco dei due partner (ma anche, in teoria, di chiunque si sia conosciuto tramite la Rete) riuscirà a estendersi attraverso il mix di app e abbigliamento intimo intelligente. Da una parte gli smartphone con uno specifico programmino installato, che interagisce appoggiandosi a Skype. Dall'altra il reggiseno o gli slip pieni di microattuatori, un po' come quelli che fanno vibrare i telefonini. C'è bisogno di aggiungere altro? Attraverso una serie di comandi sui propri dispositivi - connessi via Bluetooth con mutande & co - i partner potranno avviare, magari piazzandosi di fronte a una webcam, un dialogo elettronico fatto di efficaci stimolazioni in remoto. Senza dimenticare, come dice la fashion designer Billie Whitehouse, l'aspetto estetico.

Ci aveva già provato qualche tempo fa LovePalz, a far sentire più vicino chi, per mille motivi, non può esserlo per un certo periodo. O non resiste al richiamo del proprio amante. Tuttavia si trattava ancora di dispositivi aggiuntivi, posticci, protesi che potrebbero raffreddare l'intero senso dell'operazione. Con Durex Fundawear, invece, il telerapporto rientra nei ranghi della spontaneità, visto che non occorre nulla di più che il proprio inseparabile telefono e l'essenziale abbigliamento intimo che ciascuno di noi indossa ogni giorno. E se già avete un'idea intelligente su come usarlo, potete partecipare al contest lanciato sulla pagina Facebook di Durex Australia. E avere l'opportunità di provare in anteprima i nuovi marchingegni del cyber sex.

LEGGI ANCHE:
- Durex Safe Book, l'educazione sessuale che protegge la salute

- Sesso sicuro: Italia ancora indietro. Durex in prima linea nel safe love


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it