Love Your Imperfections: impara ad amare e valorizzare le tue imperfezioni

di Guy Pizzinelli 

Il trucco è capovolgere i codici di seduzione, poiché sono le piccole imperfezioni caratteriali e comportamentali a rendere la nostra personalità unica e affascinante

Guy Pizzinelli

Guy Pizzinelli

ContributorScopri di piùLeggi tutti

Chi è solito mettere in risalto le proprie imperfezioni e i propri difettucci? Quasi nessuno. Le imperfezioni sono spesso amici scomodi che tendiamo a nascondere, soprattutto quando si entra in contatto con gli altri. Tuttavia nessuno è perfetto, ed è solo essendo totalmente se stessi che si può aver successo approcciandosi possono a nuove persone. Come ritiene l'81% dei single italiani secondo l'Indagine LoveGeist 2015.  Si chiama #LoveYourImperfections il concept che ha guidato anche una nota azienda leader nei servizi di dating, nella creazione di una campagna speciale e unconventional su cui è basato il nuovo spot TV italiano che viene lanciato oggi insieme a due testimonial d'eccezione: Martina Stella e Giorgio Pasotti e l'hashtag #LoveYourImperfections

Secondo la ricerca LoveGeist* di Meetic, per esempio il 20% dei single tende a nascondere le proprie piccole imperfezioni per apparire perfetto durante il primo appuntamento.
Un momento che viene vissuto con stress
nella preoccupazione di dover controllare tutti quei piccoli comportamenti imperfetti che potrebbero pregiudicarne la buona riuscita.
Eccessiva sensibilità
(37%), gelosia (26%) e impulsività (24%), sono le imperfezioni più "scomode" che i single italiani preferirebbero non mostrare a un potenziale partner, anche se in realtà per il 95% dei single considera le imperfezioni una fonte di fascino che rende unico l'altro. In particolare gelosia e impulsività sono caratteristiche che accendono la scintilla anche fuori dai confini, attraendo i nostri cugini spagnoli.

Per l'81% degli intervistati è infatti importante essere se stessi perché sono proprio le imperfezioni a contribuire al successo del primo incontro. Nella top 5 delle imperfezioni più amate dagli italiani al primo posto l'essere esuberanti (56%), seguito dal parlare molto (39%), essere un nottambulo (37%), arrossire nei momenti di imbarazzo (33%) ed essere sensibili (31%).
Ma da oggi, la parola chiave è: niente paura dei difetti, possono essere i nostri migliori amici.


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it