Sesso: un mutuo in cambio dell'amplesso

di Guy Pizzinelli 

Prestazione sessuale richiesta in cambio di un finanziamento: nei guai un direttore di banca a Reggio Calabria

Guy Pizzinelli

Guy Pizzinelli

ContributorScopri di piùLeggi tutti

«Ti serve un mutuo? Va bene, ma prima facciamo sesso!» sarebbe questa l'assurda richiesta di un direttore di banca sospeso a Reggio Calabria per aver chiesto appunto prestazioni sessuali in cambio della concessione di un mutuo.
L'uomo, 43 anni, l'ha avanzata a una cliente, che si è rivolta a sua volta alla Guardia di Finanza per denunciarlo.

Secondo quanto reso noto in una nota dei militari della GdF, il bancario ha abusato della sua funzione e minacciando di negare alla donna la concessione di un mutuo, avrebbe preteso di avere rapporti sessuali la cliente. Dopo che la donna però si è rivolta ai finanzieri, essi hanno notificato avviso di garanzia all'impiegato.

In tribunale,  il giudice ha disposto la misura d'interdizione per due mesi, vietandogli quindidi esercitare le attività professionali connesse all'esercizio del credito ed esautorandolo dalla sua posizione di direttore.
Il provvedimento inoltre è stato anche notificato all'istituto di credito interessato per gli eventuali provvedimenti disciplinari interni.


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it