Sesso anale: piace davvero anche alle donne?

di Guy Pizzinelli 

Il sesso anale piace tanto agli uomini... ma alle donne?

Guy Pizzinelli

Guy Pizzinelli

ContributorScopri di piùLeggi tutti

Le donne che amano il sesso anale lo amano perché può far provare loro sensazioni magnifiche e mai provate prima. Ma c'è chi, invece, proprio no.
Fantasia sessuale frequente per la maggior parte degli uomini ed "atto proibito" per molte donne, il sesso anale è uno di tabù sessuale che ancora resistono nella società di oggi. Molte donne, infatti, lo escludono a priori pur non avendolo mai provato, altre - pur praticandolo - lo tengono nascosto e non ne parlano con le amiche: poche sono sicuramente le donne che lo scelgono in modo autonomo e non per venire incontro ai desideri del proprio partner.
Il sesso anale permette alla donna di sentire una penetrazione molto profonda e di provare un insieme di sensazioni che coinvolgono, in una sorta di particolare mescolanza, sia il clitoride che la vagina. Qualora anche queste parti vengano correttamente stimolate, la donna verrà trasportata in un'altra dimensione e il suo piacere non avrà limiti. Ricordate che gli orgasmi anali sono una realtà.
Spesso per una donna il sesso anale è una di quelle attività del tipo c'è una prima volta per tutto. Può avere un sacco di fascino il fatto di fare qualcosa che non si è mai fatto prima nella vita.
La riluttanza delle donne verso questa pratica sessuale è nella maggior parte legata alla paura di sentire dolore oppure ai sentimenti di vergogna e pudore rispetto a situazioni nuove a letto. Mentre invece agli uomini praticare il sesso anale con la propria donna dà sensazioni eccitanti sia perché la penetrazione anale può rivelarsi più piacevole di quella vaginale vista la diversa conformazione anatomica dei due organi (l'ano è in effetti più stretto della vagina), sia per il piacere intrinseco di praticare un atto erotico proibito e per questo più intrigante.
Il sesso anale non è così facile da mettere in pratica se non lo si è mai fatto prima. Per un uomo può sembrare semplice - dentro e fuori - ma per la donna non è così. Il sesso anale, se fatto male, può causare sudorazione fredda, brividi e un'estrema agonia. Molto spesso tuttavia le donne decidono di sopportare il dolore perché desiderano che l'esperienza possa essere piacevole per voi. Una volta conclusa un'esperienza dolorosa, tuttavia, la vostra partner potrebbe rifiutare ogni altro tentativo.
Alcune donne preferiscono i rapporti anali a causa di problemi sessuali (per esempio il dolore vaginale durante l'atto sessuale o la vulvodinia), o per il desiderio di sottomissione o un certo gusto per il dolore - contenuto.
Altre invece non la hanno mai provata e preferiscono non praticarla perché non procura loro piacere, per pudore personale, perché provano dolore, per riluttanza psicologica o semplicemente per paura.
Ecco alcuni consigli utili:
• Cominciate con una sufficiente lubrificazione. L'ano è una zona sensibile ma che non si lubrifica come la vagina, potreste ferire il vostro lui o la vostra lei. Utilizzate lubrificanti a base di acqua e silicone.
• Rilassatevi, magari accarezzando lo sfintere anale o inserendo prima un dito. La penetrazione deve essere dolce.
• Utilizzate sempre il preservativo e non passare mai dalla penetrazione anale a quella vaginale: c'è il rischio di trasmissione di batteri.
• Scegliete la posizione più comoda per voi e per il partner; ad esempio su un fianco, a tergo per la stimolazione del clitoride.


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it