Libri erotici: quali portare in vacanza?

di Guy Pizzinelli 

Capolavori erotici nuovi e del passato, per scoprire la tensione dell'eros e risvegliare la voglia di sesso e piacere sotto l'ombrellone

Guy Pizzinelli

Guy Pizzinelli

ContributorScopri di piùLeggi tutti

Se l'obiettivo per quest'agosto è portarvi sotto l'ombrellone un libro che invece di dare frescura vi faccia alzare la temperatura del sangue e il livello del desiderio, ecco una lista di capolavori (più o meno presunti tali) erotici che non potete ignorare nella vostra ricerca d'ispirazione e svago in quest'estate già di per sé torrida.
Tralasciando l'ormai suggerita in tutte le salse trilogia delle 50 Sfumature, troviamo:

L'oltraggio di Sara Bilotti
Primo volume di una trilogia erotica con venature thriller. Dopo aver perso il lavoro, Eleonora va a trovare Corinne, la sua migliora amica di sempre, che le presenta il suo bellissimo compagno Alessandro e il fratello di lui, irresistibile ma piuttosto rude. Incuriosita da quei due uomini, la ragazza si troverà ben presto nel mezzo di un intrigo
in cui tutto è permesso e concesso, a tinte forti di eros.

Histoire d'O
Uscito in un'epoca in cui qualcosa ogni tanto faceva ancora scandalo, e in cui la borghesia ancora si trincerava dietro morale e ipocrisia, Histoire d'O, scritto nel 1954 da Pauline Réage (pseudonimo per la coppia Anne Descos e Jean Paulhan) narra appunto di "O" che è così innamorata di René da accettare di diventare una sua proprietà. Cioè un oggetto da cedere ad altri uomini, da sodomizzare, fustigare, legare, e regalare infine per sempre a un altro. Se qualcuno si sconvolge per i contenuti di Cinquanta Sfumature, allora è meglio non osi leggere questo libro.
Nel 1975 ne fu tratto un film, con Corinne Clery.

A nudo per te - The Crossfire Series di Sylvia Day
Arrivata in testa ai bestseller del New York Times, questa trilogia si svolge a Manhattan. Lei è Eva Tramell (sarà parente della Catherine di Basic Instict? mah…), una bella e brillante neolaureata appena trasferitasi a New York per iniziare a lavorare come assistente in una grande agenzia di pubblicità. Lui è Gideon Cross, proprietario dell'agenzia e come è d'uso in questi casi è giovane, affascinante e ricchissimo. Fra loro l'attrazione è irresistibile, ma i sentimenti li spaventano. Intanto però scopano e anche molto.

Paura di volare di Erica Jong
È la storia di una scrittrice trentenne sposata con uno psicanalista freudiano cinese che perde la testa per un altro psicanalista, che però è un hippie libertino inglese e molto meno noioso.
Un romanzo che unisce l'amore alla psicanalisi, coniuga il sesso alla ricerca di sé stesse. Un classico leggero, divertente che vi farà venire voglia di mollare tutto e scappare in un'isola in cerca di avventure. La Jong in quegli anni (questo libro è del 1973) era un po' la controparte femminile di Henry Miller («Tropico del cancro» ).
Un libro non solo erotico, ma che rappresenta una generazione di donne: le ventenni negli anni Settanta, con tutti i loro ideali e i loro sogni.

Il danno
Il protagonista della storia è un uomo che ha appena compiuto il suo cinquantesimo compleanno. La sua vita, dipanatasi su una superficie levigata, è stata però costruita su un vuoto di passioni. Fino a quando incontra una donna che, fin dal primo istante, esercita su di lui un pericoloso potere. Un dominio sessuale e psicologico di fronte al quale egli soccombe senza riserve nonostante lui sappia che rappresenta una minaccia a tutto il suo mondo, poiché, è la donna che il figlio intende sposare.
L'autrice, Josephine Hart, ha il dono di saper raccontare le scene più scabrose con una naturalezza tale da trascinare qualsiasi lettrice nel vortice di passione che descrive.
Ottimo il film di Louis Malle.

La vita sessuale di Catherine M. - di Catherine Millet
Fece il botto nel 2002 esattamente come le 50 Sfumature qualche anno fa. Protagonista è Catherine che decide di raccontare la sua vita sessuale, dall'adolescenza fino a oggi, rivelando proprio tutto. Senza pudori.
M., curatrice e critico d'arte, anela al sesso libero e lo pratica senza farsi troppe domande. Con sconosciuti, nel retro di un furgone sul ciglio dell'autostrada, o durante orge private dove tutti sono amici e tutti hanno la stessa visione libera del sesso.
Un perfetto esempio della contemporanea commistione tra confessione pubblica di esperienze intime, e concezione del sesso come oggetto di consumo e bisogno immediato.

Emmanuelle
Nel 1967 Emmanuelle Arsan pubblicò questo capolavoro indiscusso dell'erotismo - anche se molte fonti proverebbero che il vero autore è il marito, il diplomatico Louis-Jacques Rollet-Andriane. La storia diventerà film cult nel 1974, un anno prima del film Histoire d'O, e sarà diretto dallo stesso regista, Just Jaeckin.
Emmanuelle, moglie di un diplomatico francese, vive in maniera libera ed emancipata la sua sessualità, trovando sul suo cammino molti partner, ma sempre restando molto innamorata di suo marito. La sua libertà sessuale si esprimerà indistintamente con donne e uomini, con amici e sconosciuti.

Se siano più efficaci i brividi e le vibrazioni generate dai nuovi masterpiece erotici o dai libri erotici delle generazioni passate, lo lasciamo giudicare a voi. Buona lettura!


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it