Masturbazione femminile: quello che l'uomo deve sapere

di Guy Pizzinelli 

Gli uomini troppo spesso pensano che la masturbazione frequente sia una prerogativa molto maschile. E che la donna "aspetti" loro per godere. Ma la realtà è assai diversa

Guy Pizzinelli

Guy Pizzinelli

ContributorScopri di piùLeggi tutti

La masturbazione femminile è un fatto ben noto, in molti dei suoi aspetti, all'uomo che abbia dialogato di sesso e fatto molte domande alla sua compagna di giochi sotto le lenzuola.
Ma per moltissimi uomini - la stragrande maggioranza - per la precisione, è ancora uno dei temi più bui e misteriosi della sessualità femminile. E non solo perché riguarda l'aspetto più intimo privato e solitario della vita di ognuna.
L'autoerotismo femminile è infatti uno dei grandi elementi insospettabli e scomodi per il maschio.
Perché? Perché per molti uomini implica un sottinteso
"Mi piaccio, mi voglio un gran bene, so come darmi piacere e quindi, sì faccio da sola e tu non mi servi!"
Gli uomini più sgamati lo sanno bene e fin da presto: anche le ragazze "si toccano"; solo che, a differenza degli uomini, non lo ammettono facilmente.
Ci vuole intimità. Gli uomini, poi, pensano che sì, loro lo fanno spesso, ma le donne invece solo quando prorpio non ne spososno più, dopo settimane intere.
E invece ci sono molte donne che lo fanno anche tutti giorni, anche più volte al giorno.
Alcune bambine iniziano a masturbarsi fin da piccole ma ovviamente non danno al gesto il significato che danno gli adulti (il significato diventerà maturo con l'adolescenza). É possibile che queste scoprano il piacere delle zone intime prestissimo, intorno ai 6 anni, e in alcuni casi può avvenire anche prima. Ciò non deve stupire poichè si tratta di normali scoperte del proprio corpo. La bambina potrebbe anche cercare nuovamente e ripetutamente la stimolazione.
Per molte ragazze e donne la masturbazione si esaurisce in una rapida stimolazione del clitoride il che porta ad una rapida eccitazione e al raggiungimento dell'orgasmo.
Per altre, la stimolazione diretta del clitoride è piuttosto fastidiosa, specie se non è lubrificato a sufficienza, per cui si usano strumenti che simulino il pene.
La donna si masturba comunque sempre e soprattutto stimolando il proprio erotismo con la fantasia, più che con stimolazioni esterna, ma non mancano quelle che si aiutano con video pornografici.
Molte donne affermano di riuscire a raggiungere l'orgasmo soltanto attraverso la masturbazione, il che fa capire l'importanza di questa pratica e fa comprendere anche quanto possa essere importante condividere le proprie esperienze di autoerotismo raccontandole al proprio compagno.
Spesso infatti la masturbazione è un ottimo veicolo per imparare a conoscere la risposta sessuale del proprio corpo.
Uomini, siete avvisati.


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it