Bondage e soft-bondage: pratica e posizioni

di - - 

Il Bondage è un tipo di feticismo sessuale nel quale corde, nodi, catene, strisce di cuoio o cinghie vengono utilizzate per legare, immobilizzare, bendare o appendere il partner sessuale sottomesso.

Il Bondage è una delle pratiche di sesso basato sulla dominazione-sottomissione piú popolari che esistano. Consiste nel dominare il partner legandolo e immobilizzandolo, dall'uso di una banale manetta fino a corde e a dispositivi complessi usati da coloro che sono esperti della dominazione e sottomissione. In sostanza, quindi, è un insieme di pratiche sessuali, voyeuristiche, basate sulla costrizione fisica, predominio e sottomissione, dove i partner (a turno) si sottomettono e accettano di restringere la propria libertà fisica: non possono muoversi, parlare, vedere etc.
Ovviamente per trarre piacere da queste pratiche è importante trovare una posizione soddisfacente che consenta di avere un rapporto sessuale piacevole.

Una posizione basic del bondage è quella in cui il sottomesso si distende a faccia in su con le braccia e le gambe legate agli estremi del letto. Una posizione perfetta quando il dominatore è un uomo e la sottomessa una donna, perché permette una penetrazione piacevole.
Se il sottomesso è un ragazzo, potremo usare la stessa posizione ma senza legare anche le gambe, cosa che gli impedirebbe totalmente di muoversi, a meno che lei non salga sopra di lui nella posizione dell'amazzone.

C'è una posizione famosa del bondage in cui si usano le manette per legare. Il sottomesso si distende a faccia in su con le braccia distese all'indietro, mentre il dominatore o dominatrice lo ammanetta immobilizzando le braccia, per poi sottoporlo a tutta una serie di eccitanti giochi sessuali.

Posizione del Gambero: Inginocchiato sopra il sedile, si bloccano le gambe contro il sedile stesso, si fa appoggiare il busto allo schienale e si bloccano i polsi alle gambe posteriori della sedia molto in basso: tutta la schiena e le natiche rimarranno esposte, completamente in alto.

Posizione Bold: In ginocchio di fronte ad una sedia senza braccioli, le braccia e la testa infilate nel buco dello schienale, la pancia a contatto del sedile, si legano le braccia dietro la schiena, poi si bloccano le ginocchia alle gambe anteriori. Lui è completamente immobilizzato e avrai a disposizione le sue natiche e la bocca.

Per coloro cui piace essere legati in una maniera più estrema, c'è una postura essenziale nel bondage, e consiste nel far distendere a faccia in giù il sottomesso, mentre il dominatore lega da dietro le sue mani ed i suoi piedi. Questa posizione lascia l'ano o nel caso delle donne anche la vagina alla completa mercé dei giochi e delle penetrazioni. Un'eccellente posizione per praticare sesso anale o penetrazione vaginale da dietro.

Un'altra variante più comoda di questa posizione consiste nel mettere il sottomesso a quattro zampe ma legare solamente le braccia, permettendogli più mobilità ma in modo che il dominatore possa continuare a disporre di lui.

Una posizione molto semplice che permette di godere del Bondage quando si è principianti è quella di far sedere il nostro partner su una sedia e legargli le mani all'indietro, che sia con manette o con una corda, successivamente legheremo le sue gambe a quelle della sedia. Questa posizione funziona molto bene se il sottomesso è il ragazzo, perchè la ragazza potrá giocare con lui, trastullarlo e poi salirgli sopra e comandare il ritmo e la profondità della penetrazione.
Quando la sottomessa è una ragazza, la posizione dovrà variare leggermente. Le mani verranno legate dietro di lei come in precedenza, ma il busto dovrà essere al limite del bordo e le gambe verranno piegate con i piedi issati sul piano della sedia. Successivamente legherete le caviglie cosí piegate alle cosce, in modo che il suo sesso rimanga esposto e raggiungibile sia dalla bocca di lui, per del sesso orale, sia per la penetrazione.

Anche i giochi sessuali possono comportare danni alla salute delle persone, a volte anche gravi, quindi andranno praticati con la dovuta attenzione, mantenendosi su livelli accettabili e senza strafare, e magari accontentandosi di "Giocare" con accessori leggeri e dall'impatto dolce e sicuro.
Siate consapevoli dei vostri limiti, della vostra preparazione e abbiate buon senso. Non giocate con le corde se non c'è il tempo per farlo con la dovuta calma. Non fate bondage se siete stanchi, se avete assunto alcol o droghe o se avete patologie che non consentono di legare in sicurezza. Se provate una sensazione non piacevole, fermatevi perché probabilmente c'è qualcosa che non va. Non lasciate da solo chi è legato. Non stringete troppo le corde, non fate nodi che possano diventare scorsoi e non mettete mai le corde intorno al collo.Stabilite gradualmente, e insieme al partner, i limiti e le modalità in cui fare bondage.


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it