Come toccare un uomo (nei punti giusti)

di Guy Pizzinelli 

Toccare un ragazzo, accarezzare un uomo nei punti giusti: ecco come mettere le mani sul vostro oggetto del desiderio maschile, una volta che riuscite ad averlo a portata di tatto

Guy Pizzinelli

Guy Pizzinelli

ContributorScopri di piùLeggi tutti

Se un uomo vuol dimostrare a una donna di sapere cosa fare e quando farlo, sa bene che deve innanzitutto procedere a una serie di preliminari che comprendono carezze e baci in tutto il tuo corpo, dalla testa ai piedi. Toccando nel frattempo i punti giusti.
Questa attenzione per la tua fisicità serve a suscitare l'eccitazione e il desiderio in te, e a rendere l'amore un'esperienza sensoriale completa.
Bene, la prima cosa che devi tenere a mente è che lo stesso vale per lui.
È vero che il successo è assicurato se riservi molte attenzioni al suo amico là in basso, ma concentrarsi solo su di LUI è limitativo.
Non fa che impoverire non solo le sensazioni piacevoli del tuo partner, ma anche le tue.
Ecco quindi alcuni segreti che vi condurranno alla massima soddisfazione del vostro desiderio.

Tutto il corpo
L'effetto delle carezze è estesissimo e appagante: stimola il corpo e induce nella mente un profondo stato di benessere, di calma e relax. Merito del sottile contatto corporeo, con il quale ogni centimetro quadrato di pelle si trasforma in una mappa di recettori nervosi che catturano gli stimoli provenienti dall'esterno e li inviano al cervello, che poi li analizza: pressioni, sfioramenti, vibrazioni, piacere, erotismo.

Le orecchie
Sono molto sensibili: dedicati a loro il tuo impegno, con sussurri, baci e carezze con la bocca. Vuoi farlo impazzire? Introduci la punta della lingua all'interno del suo orecchio, tracciando cerchi che coincidano con le pareti interne; non trascurare i lobi e la parte esterna e alterna dolci leccatine a leggeri morsi.

Il collo e la nuca
Accarezzagli la nuca: lentamente e salendo verso l'alto… gli uomini non si toccano mai questo punto, che in realtà per loro è molto eccitante.
Ricordati quanto piacere ti provocano baci e carezze sul collo. Fai lo stesso con lui.
Assicurati che le tue carezze non gli provochino solletico o che non gli facciano provare qualche dolore. Gli uomini associano una bocca aggressiva e vorace al concetto di erotismo. Quindi, un po' morsi leggeri potrebbero comunicargli il tuo massimo desiderio nei suoi confronti.

I capezzoli e il petto
Pensi che soltanto i tuoi costituiscano una zona erogena? Prova anche con i suoi! Copri tutto il suo petto di baci umidi, poi mordicchialo. Come potrai notare, i suoi capezzoli si irrigidiscono iniziando una reazione a catena.

L'addome e l'inguine
L'area compresa tra l'ombelico e il pube è ricca di terminazioni nervose. Per eccitarla, traccia una linea verticale che unisca i due particolari anatomici.
Non usare soltanto le mani, ma anche le labbra e la lingua per accarezzare, sfiorare e mordicchiare. Puoi accelerare il suo piacere cambiando direzione, tracciando stavolta una linea orizzontale che attraversa l'addome.
Massaggia poi l'inguine in tutta la sua ampiezza, e integra con baci all'interno delle cosce. Con tre dita poi accarezza l'interno dell'inguine, in direzione del pene, fino ad arrivare alla parte inferiore dei testicoli. Lui perderà la testa!

Il pene
Attenzione, ricordati che è molto sensibile! Avvicinalo con cautela. Stringi la base e con la mano fai un movimento dall'alto in basso. Quando sta per arrivare al top, apri la mano e poggia il palmo sul suo glande, accarezzandolo in tutte le direzioni (ma per non più di cinque secondi) poi continua, e portalo al settimo cielo.


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it