Rapporto lesbo: com'è il sesso tra donne

di Guy Pizzinelli 

Una "leggenda" culturale e sociale vede i rapporti lesbici come stabili e raramente occasionali. La realtà dei fatti è però ben diversa

Guy Pizzinelli

Guy Pizzinelli

ContributorScopri di piùLeggi tutti

L'approccio fisico tra due donne è molto coinvolgente, coinvolge tutto il corpo. Ma esattamente come tra uomo e donna, può esserci anche la paura di non essere all'altezza, di disattendere le aspettative e i desideri della compagna.
Nel nostro Paese il 40% delle adolescenti ha consumato almeno un rapporto saffico: un trend trasversale che va da Nord a Sud, prescindendo da differenze sociali e di reddito.
Con una coetanea, il percorso è a due, si assaporano le conquiste insieme attraverso una voglia di osare particolare. Mentre con una donna più grande ed esperta, il rapporto è capovolto: ci si affida a lei che guida, mentre la più giovane delle due è piena di voglia di scoprire, ma anche timorosa chiedendosi se potrà mai sbagliare qualche gesto.

Le carezze hanno un ruolo importante nei rapporti sessuali tra donne, forse anche ben maggiore rispetto a quello che hanno per le coppie eterosessuali. Le mani partecipano attivamente all'atto sessuale: l'atto amoroso tra donne è costituito in gran parte dai preliminari. Quindi masturbazione e titillazione reciproca, tenerezze, baci, cunnilingus.
Anale o vaginale, la penetrazione può avvenire con le dita, la lingua o con oggetti sessuali come sex toys, dildi, oggetti di uso comune e anche frutta o ortaggi di forme particolari.
C'è poi il fist-fucking, una pratica che consiste nell'introdurre la mano o il pugno nella vagina della partner. Si tratta di una pratica pericolosa, che può causare lesioni alle mucose, irritazioni o infezioni.
«Spesso i media strumentalizzano "la trasgressione" del sesso facile, della moda, del divertimento. E il rapporto saffico viene mostrato per stupire e affascinare: basti pensare al celebre bacio in diretta tv tra Britney Spears e Madonna, o a una serie di spot in cui i ruoli sessuali sono scambiati. Le ragazze subiscono questi messaggi forti e precisi, e scatta un fattore imitativo che fa dire a molte che l'esperienza omosex è una prova di maturità, una sorta di passaggio iniziatico per sentirsi grandi e alla moda», spiega la sessuologa Florenza Babbucci.

Il trend della «trasgressione omosessuale» (che è tutt'altra cosa rispetto all'omosessualità vera e propria) riguarda entrambi i sessi: «Nel 2000 - spiegano i curatori della ricerca - il 60% dei ragazzi aveva avuto almeno un'esperienza gay, mentre le donne erano solo il 20%. Oggi le ragazze ad aver sperimentato l'approccio saffico sono almeno il doppio».
La novità - in campo femminile - è però che ora si comincia più presto: dai 12 ai 15 anni la gran parte ha già avuto il suo primo rapporto lesbo».

Una donna sa bene che cosa piace a un'altra donna.
Le gambe diventano le porte spalancate a tutto un mondo fatto di percezioni in attesa di essere vissute. E allora la delicatezza si fonde al conturbante, la lingua esplora parti che prima solo il tatto aveva conosciuto. Il gusto del sesso si inebria degli spasmi dei corpi che si muovono per dare e ricevere un piacere lambito dalla carne e che cresce a ogni carezza dal sapore assuefatto di voglia allo stato puro.
Capitolo a parte poi l'amore tra donne. A volte ci sono ragazze che si rifugiano nel  loro mondo e si mescolano con altre femmine perché necessitano di sensibilità e tatto. C'è chi vuole provare nuove esperienze, perché non più "colmata" dall'uomo. Spesso diventano "amanti" due grandi amiche, anche senza consumare il loro amore.


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it