Come aumentare la tua autostima

di Guy Pizzinelli 

Avere stima in se stesse è di fondamentale importanza in ogni ambito della vita. Scopriamo cosa puoi fare per migliorare la tua autostima in poco tempo

Guy Pizzinelli

Guy Pizzinelli

ContributorScopri di piùLeggi tutti

L'autostima è il modo in cui ci vediamo, e questa visione può essere modificata attraverso le azioni e le attenzioni che compiamo ogni giorno. Qualche chilo in più, un piccolo problema sul lavoro, qualche smagliatura, una piccola ruga ed ecco che la tua fiducia in te stessa come donna s'incrina e a risentirne è la vita di relazione.

Se hai una bassa autostima, non sentendoti sufficientemente sicura del tuo valore e delle tuee qualità, eviterai di scegliere e agire per un eccessivo timore di sbagliare, e sperimenterai maggior incertezza e difficoltà a staccare dalla situazione problematica per cercare una soluzione.

Alcune persone poco sicure della loro personalità , per sentirsi a loro agio recitano una parte e danno un'impressione di sé che, in realtà, non appartiene assolutamente a loro.  L'autostima, invece, permette di avere fiducia in sé stessi, di pensare in modo autonomo e di agire con maggiore libertà, rendendo autentici i rapporti con amici, colleghi e partner.

«Molte volte, le donne che vedono solo i propri difetti hanno paura di affrontare i cambiamenti del corpo che celano quelli interiori», spiega la psicologa Ann Miller. «Se non hai fiducia in te stessa, devi prendere coscienza del fatto che anche tu hai una personalità. La ricerca della perfezione esteriore può essere il tentativo di tamponare l'insicurezza interiore. Altre volte invece chi si sente imperfetta può vivere sentimenti di competizione con le altre donne.».

È essenziale anche sapersi liberare dai giudizi subiti durante l'adolescenza e la giovinezza. Spesso, la mancanza di autostima è causata da etichette e critiche negative ricevute durante queste importanti fasi della crescita.
In alcuni casi le piccole "fisse" risalgono a un conflitto avuto nel passato con la madre», dice la Miller. «Dietro la ricerca della perfezione personale può nascondersi la mancanza di un sano riferimento materno, oppure dei complessi che la madre aveva con il proprio corpo.

Un consiglio per cambiare rotta? Amarsi e rispettarsi.
Che vuol dire, innanzitutto, andare alla ricerca di desideri e inclinazioni interiori trascurate - musica, lettura, sport - e dedicargli energie. Più si riesce a distrarsi dal corpo, più si sarà in grado di rigenerare l'anima».
In questo senso, fare tesoro di ciò che il partner apprezza ed evidenzia di positivo in te stessa, è un asset fondamentale.

Sii spontanea e sincera nelle tue relazioni, non cercare di forzare la realtà per piacere agli altri: prova a comprarti dei vestiti che ti piacciano davvero, impara a conoscere le tue capacità e i tuoi limiti, fissandoti obiettivi concreti e realizzabili.
Osserva e misura i risultati raggiunti, anche nella vita di coppia e nel tuo rapporto con lui, per renderti conto di cosa bisogna cambiare: l'analisi degli errori è comunque una fase essenziale.
E ricorda: sii costante, ma datti tempo, metti te stessa al primo posto. La fretta non porta a nulla.


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it