Cos'è e come funziona il Poliamore

di Guy Pizzinelli 

L'ideale di una relazione poliamorosa è di avere una relazione sentimentale trasparente con più partner nello stesso periodo. Ma funziona?

Guy Pizzinelli

Guy Pizzinelli

ContributorScopri di piùLeggi tutti

Un'idea assurda?
A molte di voi può sembrare strano o insostenibile, ma ci sono persone che hanno più relazioni contemporaneamente senza distinzioni di sesso (possono essere anche con un uomo e con una donna) senza nascondersi, in genere alla luce del sole.
Sono coloro che praticano il Poliamore. Per quelli che non ne hanno mai sentito parlare, è una situazione da coppia aperta, ma più interessante. Si è convinti della possibilità di amare più partner, quindi si possono avere molti amanti e intrattenere comunque relazioni emotive profonde e coinvolgenti. La relazione poliamorosa ideale è egualitaria, aperta al dialogo e sincera. Infedeltà, tradimenti e amanti non c'entrano. Una delle leggi del poliamore è il consenso informato di tutti gli individui coinvolti. Che significa onestà totale sulle altre relazioni che si intrattengono. Semplicemente, per i poliamorosi l'«esclusività» non è un fattore necessario per instaurare legami affettivi anche profondi.

Può davvero funzionare?
Il punto centrale del poliamore è che tutti i partner siano al corrente e consenzienti. Altrettanto fondamentale è un dialogo aperto e sincero. Per entrare in una nuova relazione non serve solo il consenso, ma anche il sostegno di tutti i partner. Le regole delle relazioni poli vengono discusse tra le persone coinvolte e modificate quando si aggiungono altri partner. Il libro di Deborah Anapole Polyamory: The New Loving Without Limits contiene un sacco di consigli per una pratica soddisfacente. Muoversi al passo del partner più lento è uno di questi. Non puoi costringere un partner ad accettare di un'altra persona, per quanto possiate essere coinvolti.
Alla fin fine, bisogna considerare la cosa da un punto di vista realistico: oggi la fedeltà non è per niente sexy. Secondo un sondaggio del French Institute of Public Opinion oltre il 50% degli uomini spagnoli, belgi, francesi e italiani è stato almeno una volta infedele. Soltanto in Germania e Inghilterra la percentuale degli infedeli era leggermente inferiore.  Può darsi che i poliamorosi siano semplicemente più sinceri con sé stessi e con gli altri.

Tutti tranquilli, quindi?
Non è ancora tempo di un'epocale rivoluzione dell'amore. La monogamia resterà probabilmente lo standard per un periodo ancora molto lungo. I "polys" non combattono contro la monogamia, ma piuttosto per la libertà di scegliere per conto proprio. Importanti sono la tolleranza e l'accettazione di tutti i tipi di relazione, che si tratti di monogamia o poliamore, relazioni aperte o radicalmente chiuse.

 

Commenti dal canale


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it