Tradimento per sesso o per amore?

di Guy Pizzinelli 

Si tradisce veramente quando si è consumato il sesso, o quando c'è un sentimento?

Guy Pizzinelli

Guy Pizzinelli

ContributorScopri di piùLeggi tutti

Esiste un tradimento fisico e poi c'è anche un tradimento "mentale" o sentimentale che dir si voglia.
Per tradimento fisico si intende comunemente un rapporto sessuale consumato, seppure con mille variabili. Per alcuni un semplice bacio di per se è già tradimento, per altri invece occorre un gesto sessuale.

E poi c'è il coinvolgimento affettivo: se si parla di sesso occasionale senza coinvolgimento emotivo si tende sempre un po' a minimizzare tutto.
C'è tradimento vero quando invece si tradisce con il cuore e non con il corpo, ma c'è anche un tradimento mentale e basta, un sentimento vero e proprio che per mille motivi non si puo' concretizzare: si è innamorati ma lui/lei e' sposato/a, ci sono figli…

Ma è più doloroso essere traditi fisicamente oppure emotivamente? Una domanda la cui risposta non è affatto scontata come sembra.
Per rispondere al quesito c'è una ricerca realizzata dal sito di dating online eDarling, che riassume i risultati di un sondaggio condotto su 630 single.
Ciò che emerge dai dati è che fedeltà e tradimento sono concetti che uomini e donne vedono in modo abbastanza diverso.
Secondo il 59% degli uomini l'infedeltà sessuale sarebbe la peggiore.
Al contrario il 68% delle donne dichiara di non poter sopportare l'idea che il partner si innamori di un'altra.
Nonostante la fedeltà (77%) e la fiducia (88%) siano valori ancora molto importanti nella coppia, entrambi i sessi hanno ceduto almeno una volta all'infedeltà.

Altro dato interessante è che il 43% degli uomini e il 42% delle donne hanno ammesso di aver tradito il proprio partner, seppur con le dovute differenze.
Il 33% dei casi il tradimento maschile si è tradotto nel fare sesso con un'altra persona.
Il 23% dei casi di tradimento femminile invece, è avvenuto dopo aver perso la testa per un'altra persona.
E voi, come la pensate?


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it