Il Piacere è più sicuro con il preservativo. E ugualmente intenso

di Guy Pizzinelli 

Un team dell'Indiana University sfata la leggenda: fare sesso con il profilattico fa registrare gli stessi livelli di piacere e soddisfazione del rapporto senza

Guy Pizzinelli

Guy Pizzinelli

ContributorScopri di piùLeggi tutti

Con o senza, cambia poco. Anzi, nulla. La vecchia storia che col preservativo il sesso piaccia meno è definitivamente pensionata da uno studio firmato da un team dell'Indiana University. Sul banco degli esaminandi, i numeri - raccolti tramite questionario online - di un campione di uomini e donne fra i 18 e i 59 anni. La stragrande maggioranza, infatti, l'ha etichettato come "molto eccitante e piacevole". Esattamente la stessa quota che così ha definito il sesso non protetto. Un messaggio positivo per la sicurezza sanitaria, dice la caporicerca Debby Herbenick della School of public health-Bloomington, per prevenire il sempre subdolo Aids, altre malattie sessualmente trasmissibili e gravidanze indesiderate.

"Gli Stati Uniti continuano a registrare numeri alti - ha aggiunto la Herbenick concentrandosi sul quadro d'oltre Oceano ­- e per tamponare l'emergenza abbiamo bisogno di capire su che base le persone scelgono i prodotti per il sesso sicuro e come questi prodotti contribuiscono alla protezione e alla piacevolezza dell'esperienza sessuale". D'altronde i numeri statunitensi sono massicci: ogni anno 19 milioni di infezioni da trasmissione sessuale fra cui spicca la clamidia con 1,3 milioni di casi l'anno. E che tocca anche l'Europa: nel Regno Unito, per esempio, 153mila casi nel 2010 di questa patologia solo fra i giovani fra i 18 e i 24 anni.

Nessuna differenza, dunque. Ma le donne dimostrano una conoscenza più superficiale del condom: molte (intorno al 25 per cento) non hanno saputo indicare se quello utilizzato nell'ultimo rapporto fosse lubrificato o di quale materiale fosse fatto: "Probabilmente la scarsa conoscenza di questi prodotti da parte delle donne è dovuta al fatto che sono quasi sempre gli uomini ad acquistare e applicare i preservativi - conclude l'autrice della ricerca - è però importante che anche le donne imparino a conoscere i profilattici che utilizzano con il loro partner, così da poter partecipare alla scelta, in modo da aumentare la sicurezza e il piacere delle loro esperienze sessuali".

Il lavoro degli scienziati, pubblicato sul Journal of Sexual Medicine, ha dunque puntato l'obiettivo sul livello di soddisfazione espresso nel National survey of sexual health and behaviour, mettendosi in qualche modo sulla scia delle mitiche ricerche firmate da Alfred Kinsey. Non solo condom: anche lubrificanti e stati di eccitazione percepiti con o senza profilattico. Oltre alla capacità di raggiungere e mantenere l'erezione. Una brutta notizia, però, c'è stata: solo il 27,5 per cento degli uomini e il 22,3 per cento delle donne di chi ha risposto, infatti, aveva utilizzato il protezioni nel corso dell'ultimo rapporto. Con una certa sorpresa, c'è ancora molto da fare per diffondere la cultura del sesso sicuro. Tanto, da oggi è chiaro, non cambia proprio nulla.


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it