La posizione dell'amazzone: attenzione a vantaggi e svantaggi

di Guy Pizzinelli 

Cavalcare l'uomo a letto può essere molto divertente, ma anche molto pericoloso. Vediamo perché

Guy Pizzinelli

Guy Pizzinelli

ContributorScopri di piùLeggi tutti

La posizione dell'amazzone, dopo quella classica detta del missionario, è una delle più comuni nell'atto sessuale.
L'uomo si distende totalmente supino, mentre la donna lo cavalca sui fianchi, con i piedi dai lati, e si lascia penetrare abbassandosi dolcemente.
Fin qui, nulla di nuovo, anche se va precisato che nella donna questa posizione favorisce l'orgasmo vaginale poiché ella può orientare il suo corpo secondo l'angolo che le consente il piacere e favorire la penetrazione. Questa posizione infatti è ottima alla stimolazione del punto G. La penetrazione è sempre molto profonda. Se non raggiunge il piacere, la donna può accarezzarsi il clitoride o chiedere all'uomo, che ha le mani libere, di farlo.

Per l'uomo, la posizione rallenta l'arrivo del piacere (per chi ha problemi di eiaculazione precoce). E sottomesso al ritmo della partner, egli può lasciarsi andare a sentire il piacere di lei crescere, guardando il corpo della donna che si muove su di lui.
L'uomo ha le mani libere e può accarezzare la sua partner ovunque: i glutei, la curvatura dei reni, la schiena, le cosce, il pube, il ventre, il clitoride. Questa è infatti una delle posizioni in cui la libertà delle mani ed il modo in cui sono posti i corpi, uno rispetto all'altro, offrono all'uomo una grandissima varietà di carezze.

Tuttavia, la curvatura del pene non va in direzione della vagina, e ciò è allo stesso tempo un vantaggio e uno svantaggio.
Uno svantaggio perché un movimento troppo brusco può torcere il pene e fare molto male all'uomo; inoltre, il movimento assicura lo scivolamento solo se la lubrificazione vaginale è abbondante.

A puntare il dito sul fattore rischio per l'uomo sono alcuni ricercatori brasiliani che hanno condotto un'analisi su 44 casi. Lo studio, pubblicato dalla rivista Advances in Urology, segnala che durante l'amplesso è meglio evitare che la donna sia sopra all'uomo perché almeno nella metà dei casi si arriverebbe a una frattura del pene.
Il danno è dovuto al fatto che la donna in questa posizione  esercita tutto il suo peso sul membro maschile e non è in grado di interrompersi quando viene "penetrata in maniera sbagliata".
Insomma, occorre stare molto attenti, soprattutto se siete donnone grandi, modellone plus-size o pesate decisamente molto più della media.
I casi, tranquillizzano comunque i ricercatori brasiliani, sono rari.

Inutile precisare che, dal punto di vista dei giochi sessuali, quella dell'amazzone è la posizione ideale quando la donna si sente dominatrice. Quando lei conosce perfettamente il suo corpo e desidera metterlo in mostra, così come quando lui è un po' stanco e preferisce la passività, la posizione dell'amazzone è la più idonea per un piacere lento e prolungato.


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it