La matrigna quasi in menopausa
ma con una relazione bollente

19 gennaio 2011 
SexDiaryCos'è Sex DiariesLe regole del giocoLe regole per commentareScrivi anche tu il tuo Sex diary

42 anni, donna, etero, occupata

GIORNO UNO
2:00a.m.
: Mi sveglio. Sento Jack eccitato e ha una mano nella mia canottiera. Sono molto stanca ma anche eccitata, è la seconda notte di fila che vengo svegliata in questo modo. Spero che stia lanciando una moda.
2:15 a.m.
: Dopo un orgasmo manuale molto intenso, comincio a baciarglielo. Poi mi dà uno strattone ai capelli e mi ritrovo sdraiata con le ginocchia vicino alle orecchie, e poi ribaltata. Adoro essere presa da dietro. Gli orgasmi migliori li ho così.
2:17 a.m.
: Devo affondare la faccia nel materasso perché sto facendo troppo rumore. La porta è chiusa, ma la stanza dei figli di Jack è accanto alla nostra e ho paura che sentano.
2:45 a.m.
: Siamo appagati e allo stadio delle coccole - e della discussione su chi debba alzarsi per andare a prendere da bere - quando sentiamo lo sciacquone. Merda.
9:30 a.m.
: In ufficio sono assalita da continui flashback erotici. Dopo sette anni, sono ancora pazza di Jack.
12:00 p.m.
: Sfogliando una rivista femminile vedo un trafiletto su un lubrificante "naturale". Mando a Jack il link a Drugstore.com con subject "Compralo per noi!". Non ne ho mai avuto bisogno, ma il mio corpo non reagisce più come una volta: mi capita di essere tremendamente eccitata ma asciutta come un osso. La cosa mi disturba. Ho paura che Jack pensi che non sono eccitata mentre invece lo sono.
11:30 p.m.
: Sto postando delle foto su Facebook quando un tizio con cui facevo la scema al liceo spunta fuori sulla mia chat. Sono super-amichevole ma non raccolgo i suoi accenni un po' pesanti. Non sono lusingata. Evidentemente le sta provando tutte con tutte quelle che conosce, per una chiacchierata erotica gratis.
11:45 p.m.
: I ragazzi sono ancora svegli. È dura avere la vita sessuale che vorrei con dei ragazzi in casa. È difficile lasciarsi andare mentre hai tutti i sensi all'erta per evitare che ci sentano o ci interrompano. Anche se sospetto che sappiano benissimo cosa stiamo facendo.
1:30 a.m.: Le mani di Jack sono di nuovo su per la mia camicia da notte. Sono davvero stanca. Mi strofino contro di lui, in modo che sappia che non lo sto rifiutando. E mi riaddormento.

GIORNO DUE

6:30 a.m.: Sta russando. Faccio scorrere leggermente un dito dal petto al fianco. Sospira. Gli infilo una mano nelle mutande e lo accarezzo finché si sveglia. Mi bacia il collo e mi strofina con un dito (oggi non serve il lubrificante!) e ci mettiamo a "X" in modo che possa scoparmi mentre mi strofina il clitoride.
6:45 a.m.: Dopo che sono venuta facciamo sesso sul fianco. Ci piace questa posizione perché la testiera del letto non sbatte contro la parete. Ma lui non raggiunge l'orgasmo perché gli casca l'occhio sull'orologio e si sente sotto pressione. Mi occuperò di lui più tardi.
8:00 a.m.: Vado al lavoro. I ragazzi dormono (vacanza scolastica).
11:30 a.m.: Ancora flashback erotici al lavoro. Ultimamente siamo in un periodo caldo, credo sia perché abbiamo smesso di provare ad avere un bambino dopo la conferma che sono sterile. Credevo che fosse la mia ultima possibilità di avere un figlio mio, e si scopre che non c'è nessuna possibilità senza cure pesanti. Dopo un periodo di lutto, il mio stimolo sessuale è tornato a livelli mai visti e sempre più spesso sono io a cominciare. Il sesso è tornato divertente.
8:00 p.m.: Finalmente a casa dopo una serie di commissioni con I ragazzi. Mentre facevo la spesa ho visto un tizio con cui andavo a letto quando avevo vent'anni, da Trader Joe. Facciamo finta di non vederci perché quella storia è finita malissimo.
8:15 p.m.
: Un amico dei ragazzi resta a dormire da noi stasera. Sarà stupendo quando avrà finito il liceo. Ho una piccola fantasia alla Mrs Robinson ma me la levo dalla testa in fretta.
10:30 p.m.
: Jack non è ancora tornato. I ragazzi sono in salotto. Chiudo la porta della camera, apro il cassetto dei giocattoli, tiro fuori il telecomando e cerco del porno sul laptop, sezione orge. Mi eccito a guardare corpi che si agitano in mille combinazioni e a sentire il rumore del sesso.

GIORNO TRE

12:00 a.m.: A letto, Jack è stanco e mi chiede scherzando se posso strofinargli la schiena finché non si addormenta. Lo faccio. È davvero un peccato avere i minuti contati.
12:30 a.m.: Un'amica al telefono si lamenta che col marito ha una vita sessuale sfigata. Mi chiedo se la nostra va così bene proprio perché non siamo sposati. Fa così tanta differenza, mentalmente? Sono sette anni che stiamo insieme e i rapporti sono persino migliorati, più profondi - un sacco di intensità e di sguardi eccetera.
5:30 p.m.: Torno dal lavoro e trovo Jack già a casa che schiaccia un pisolino in mutande. Chiudo la porta e mi sdraio vicino a lui, gli accarezzo il petto e lo stomaco e infilo una mano sotto l'elastico dei suoi short. La situazione comincia a scaldarsi, ha la mano tra le mie gambe, quando qualcuno bussa alla porta. Il figlio maggiore vuol sapere se nella nostra stanza c'è della biancheria pulita. Deve cambiarsi prima di andare a lezione di musica. Acc! Grande frustrazione.
11:00 p.m.: Finisce qui, perché mi schianto a letto stanca morta.

GIORNO QUATTRO
6:15 a.m.: Mi sveglio con Jack che mi bacia dalle scapole su fino al collo. Mi piace, mi giro e gli salgo sopra. Tengo ferma la testiera del letto perché non sbatta contro al muro e lo cavalco finché mi lacrimano gli occhi. Mi affonda la faccia tra i seni per soffocare i gemiti, e veniamo tutti e due piuttosto violentemente. Sembra che ci siano voluti due giorni di preliminari per arrivarci.
6:45 a.m.: Non so perché ci prendiamo la briga di metterci le mani addosso in qualunque altro momento della giornata, sembra che si riesca a scopare solo la mattina. Lui ride e dice che comunque si diverte a provare.
1:00 p.m.: Il mio migliore amico di sempre quasi gay mi ha appena chiamata per raccontarmi che si è fatto rimorchiare da una donna il giorno del suo compleanno, e il sesso con lei gli è piaciuto in un modo incredibile. Gli ho detto: "Forse ti eccitano le singole persone, non l'attrezzatura in sé". Un po' lo invidio. A volte fantastico di far sesso con delle donne, ma come le fantasie sulle orge sono cose che restano chiuse nella mia testa.
10:30 p.m.: Andiamo a letto presto perché dobbiamo alzarci presto e guidare parecchi chilometri per una giornata di raduno familiare, con giochi e sport. Ci abbracciamo e cerchiamo di dormire.

GIORNO CINQUE
6:00 a.m.: Già in piedi e intenti a caricare la macchina. I ragazzi non hanno nessuna voglia.
11:00 a.m.: Circondati dalla famiglia. Mi tengo vicino Jack per aiutarlo a gestire l'ansia. La mia famiglia è molto rumorosa e può sopraffare. Quando non ci guardano, gli palpo il culo.
4:00 p.m.: Sto seduta assieme a un po' di cugine e zie a parlare di uomini, bambini, lavoro. Cerco di non sentirmi giù per il fatto di non poter avere un bambino. Cullo una lontana cuginetta. "E tu quand'è che ne fai uno?" chiede la zia. "Non è troppo tardi, sai…" Ahi.
7:00 p.m.: Si guarda una partita a baseball. I ragazzi sono seduti in un'altra fila, Jack ha la mano parecchio su nel mio interno coscia e mi accarezza attraverso i jeans. Gli nascondo la mano con un gigantesco souvenir a forma di mano con scritto "n.1". Poi il gioco comincia a farsi davvero interessante e Jack si dimentica completamente di me.
1:00 a.m.: A un certo punto dell'autostrada, Jack dice: "Ti ricordi quando siamo venuti giù in macchina dal New Hampshire?". Certo che sì. Teneva gli occhi sulla strada ma una mano sotto la mia gonna, e il piacere è stato così intenso che mi sono morsa la lingua. Nessun pericolo di un bis, con i ragazzi in macchina.
3:30 a.m.: Finalmente a casa. Troppo esausti per fare altro che non sia dormire.

GIORNO SEI
10:30a.m.
: Dolci, lenti, assonnati preliminari mattutini, poi Jack tira fuori il nuovo lubrificante che gli ho chiesto di ordinare. Non è per niente irritante. Tira fuori anche un nuovo giocattolo che ha comprato sul sito, una sorpresa. Mi ordina di tenerlo contro il clitoride mentre mi prende da dietro. Pazzesco. Perdo il conto degli orgasmi.
11:30a.m.: Barcollo fino alla caffettiera. Sono anni che non bevo niente di alcolico ma mi sento come se avessi i postumi di una sbronza. La scorsa notte avremmo dovuto dormire in albergo. Ma sono contenta che non lo abbiamo fatto.
7:00 p.m.: È tutto il giorno che mi addormento. A un certo punto so che Jack si è sdraiato vicino a me, ma mi sveglio da sola. Credo che i ragazzi siano usciti a cercare del cibo.
11:00 p.m.: Mi chiedo se sia il caso di svegliare Jack per fare un po' di sesso, ma poi mi soddisfo da sola con grande discrezione accanto a lui, immaginandomi un'orgia davvero sporca.

GIORNO SETTE
6:30 a.m.
: Suona la sveglia e io e Jack ci teniamo abbracciati, ci coccoliamo e ci accarezziamo fino all'ultimo secondo utile. Poi io arranco fino alla doccia e lui va a fare il caffè.
1:00 p.m.: In palestra nella pausa pranzo - mi incanto a guardare i muscoli incredibili del personal trainer.
7:00 p.m.: Caffè con un'amica. Ci lamentiamo tutte e due dei tentativi sessuali frustrati per colpa dei bambini. Sono contenta di non essere l'unica. E almeno i miei bussano. I suoi sono ancora molto piccoli e cercano semplicemente di entrare, e se la porta è chiusa a chiave piangono. Ma tutte e due dobbiamo ammettere che fare tutto di nascosto con la paura di essere scoperti è divertente, ci sentiamo tornare adolescenti con il rischio continuo di essere beccate dai genitori.
11:00 p.m.: Jack si infila nel letto accanto a me. Fianco a fianco, parliamo delle nostre giornate. Cioè, io parlo. Lui mi bacia il collo e mi sussurra all'orecchio e mi fa perdere il filo.
11:30 p.m.: Sono riversa aggrappata alla testiera, lui mi tira i capelli come redini e mi mordo le labbra per non urlare. Alla fine gli appoggio la testa sul petto e ci addormentiamo.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
lilithcarla 73 mesi fa

Bel racconto..mi sono eccitata..anche se oggi ho un tremendo mal di testa.mi piacciono le parole forti.come la donna descrive i suoi amplessi..una donna vera.

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).