La divorziata e le chat a luci rosse

09 febbraio 2011 
SexDiaryCos'è Sex DiariesLe regole del giocoLe regole per commentareScrivi anche tu il tuo Sex diary

42 anni, L'Aquila, donna, etero, divorziata

GIORNO UNO
3:00 am: Completamente sveglia. Un solo pensiero nella testa. Lui. Ormai non conto più i giorni dall'ultima volta che l'ho visto. Ma ricordo bene il suo volto, il suo corpo, la sua voce sensuale che si fa più bassa quando ha voglia di fare l'amore...
9:00 am: Ho bisogno di pensare ad altro. L'eccitazione di questa mattina ancora mi possiede. Non riesco a concentrarmi nel lavoro... Guardo quasi inebetita il mio collega che questa mattina è stravolto dalla stanchezza. Dice che è stato il calcetto a stancarlo. Ma io lo immagino in una notte super bollente che l'ha lasciato ancora eccitato. Negli occhi ha ancora un po' di voglia. E da come mi guarda intuisco che se la toglierebbe volentieri con me...
7:10 pm: Questa sera il personal trainer non si può guardare! Ha indossato una maglietta superaderente che non lascia nulla all'immaginazione. Riuscirei a contargli anche i peli del petto se non fosse che sono attratta dal suo sguardo. Cerco quindi di non fissarlo troppo e di non annusarlo quando si avvicina per sistemarmi nella posizione corretta. Sfioro deliberatamente la mia gamba sul suo pube e si ferma un attimo, senza respiro... poi riprende il suo lavoro.
10:30 pm: Contatto l'Artista, uno dei miei conoscenti su messenger. È un fotografo che nutre un interesse artistico per il mio lato B. Apre la chat e iniziamo a chiacchierare. Questa sera però non ho voglia di parlare d'arte, voglio provocarlo... Vorrei incontrarlo una seconda volta per approfondire la nostra conoscenza. Fissiamo un appuntamento. Chiudo il pc e vado a letto fantasticando sul nostro incontro...
11:00 pm: È normale stare così bene da sola? E il sesso occasionale per quanto mi appagherà ancora? Non è che incosciamente vorrei un rapporto stabile?

GIORNO DUE
7:30 pm
: Sto sorseggiando un aperitivo con le mie amiche e vedo entrare Robbie. Il suo sorriso mi riporta ai nostri incontri hot sul tavolo della cucina di casa mia o sul tappeto dell'ingresso dove io, in equilibrio sugli stiletto dei miei stivali grigi, mi chinavo sul suo viso per farmi leccare a lungo, in preda a orgasmi indimenticabili... Probabilmente anche lui ricorda, perché quando si avvicina per salutarmi mi guarda subito ai piedi per vedere cosa indosso.
8:30 pm: Robbie ha sentito un desiderio improvviso e urgente. Siamo subito andati a casa mia e, appena chiusa la porta, mi ha strappato via le calze e spostando il perizoma mi ha presa immediatamente. Un orgasmo intenso ci ha uniti. Appagati e felici, ci siamo baciati con dolcezza.
9:00 pm: Il mio sesso è ancora preso dal piacere. Ho bisogno di sollievo. Apro la mia cassettina segreta e prendo la farfallina vibrante. Inizio a massaggiarmi il clitoride che si gonfia e cresce sotto la mie mani. Il mio corpo si tende e i muscoli si contraggono. Sono felice.
00:30 am: In chat ritrovo l'Artista. Restiamo d'accordo che poserò nuda per lui in un servizio fotografico. Il progetto mi anima molto! Mi metto a letto fantasticando su questa esperienza di cui sarò protagonista e mi addormento trepidante.

GIORNO TRE
9:00 pm
: Sono sola in casa, davanti al computer. La mia vita sentimentale non dipende da un click, da una mail o da un sms, ma sicuramente la tecnologia ha allargato la mia cerchia di "conoscenze" e mi permette di avere approcci non convenzionali.
9:37 pm: Mail da Max. Mi confessa il suo desiderio per me. Vuole sentire il mio piacere quando le sue mani percorrono il mio corpo. Leggere di questo mi porta ad un eccitazione pazzesca. Sono molto sensibile alle parole. Una lettera come questa mi eccita più di qualsiasi film hard.
9:50 pm: Mi collego su skype e contatto Max. Voglio vederlo nudo, mentre si spoglia per me. Gli chiedo di toccarsi davanti alla webcam. Mi fa letteralmente impazzire un uomo che si masturba di fronte a me. Vedere con quanta cura un uomo si dedica al suo piacere è uno spettacolo meraviglioso.
10:00 pm: Ora guido Max alla ricerca di un piacere più lungo e duraturo. Gli chiedo di toccarsi il petto, mentre io scopro il seno, apro le gambe e accarezzo il mio sesso glabro. È una dolce e crudele agonia la sua perché non può toccarmi e non può toccarsi...
10:20 pm: L'orgasmo di Max è impetuoso. Mi piace sentire il piacere dei miei partner. Mi fa stare bene e i fa sentire piena di amore per me.
11:10 pm: Se Max fosse qui nel mio letto lo terrei tra le mie braccia, sentirei il calore del suo corpo e il suo respiro si fonderebbe nel mio. Così dormirei abbracciata a lui fino al mattino.

GIORNO QUATTRO
11:16 am
: Giornata frenetica in ufficio. Sento di avere bisogno di riposo e svago. Contatto le amiche, habituè dei locali notturni. Prendiamo accordi per andare a ballare.
3:00 pm: Ho deciso che per la serata ci serve un look graffiante ma femminile. Prima dal parrucchiere per una piega accurata, poi dall'estetista per una manicure raffinata ed elegante: il solito ma sempre giusto smalto Chanel "Vendetta".
18:00 pm: Girando nei negozi per lo shopping serale comincio a entrare nel mood della serata. Mi sento già rilassata, bene con me stessa, piacevole e affascinante.
20:00 pm: Al telefono con il collega assonnato (quello che dice di giocare a calcetto). Gli dico che sto uscendo per una serata, se vuole unirsi a noi, non c'è problema... Ci pensa su e poi mi dice che forse può raggiungerci.
21:30 pm: Si respira un'atmosfera tranquilla al nostro tavolo. Arriva il mio collega: bello come sempre, anche più del solito. Ha un'aria sorridente e rilassata. È molto piacevole scoprire il suo lato divertente e socievole. Alle mie amiche piace. E a lui piace stare in mezzo alle mie amiche.

GIORNO CINQUE
3:56 am
: Il bip di un sms mi sveglia. Ma è una bellissima sorpresa trovare il saluto di Ale. Ha appena finito di lavorare e sta tornando a casa. Se non fossimo così lontani, verrebbe nel mio letto. Saprei bene come farlo riposare tra le mie braccia, ma soprattutto tra le mie gambe.
4:30 am: Sono ancora a letto. Il pensiero di Ale mi ha tolto il sonno. Immagino i suoi occhi verdi dentro ai miei. Le sue labbra carnose sui miei capezzoli, il suo corpo che mi prende con forza.
6:30 am: Sono in piedi, ormai. Scrivo ad Ale e gli confesso di aver pensato a lui, di averlo desiderato con passione. Ma lui a quest'ora sta dormendo...
12:20 am: Quando esco dalla riunione di lavoro, mi accorgo del messaggio di Ale. Dopo aver letto il mio messaggio, è andato sotto la doccia e si è toccato... Ha goduto pensando a me! Mi desidera... E io voglio lui!
3:00 pm: Prima di andare via, viene a salutarmi il collega. Dice che ha passato una bella serata con me e le mie amiche e chiede di rifarlo al più presto. Comincio a sentirmi in imbarazzo... Non amo flirtare con i colleghi.

GIORNO SEI
9:21 am
: Tra poco riunione di lavoro. Ho indossato un bell'abitino grigio aderente che mi fascia e valorizza il lato B, abbinato agli stivali grigi tacco 12 con i quali mi diletto a restare in equilibrio sul fortunato di turno. Sarà questo pensiero che mi fa sentire sensuale o l'andatura sui tacchi? Oggi sento tutti gli sguardi su di me.
10:00 am: Riunione. Il tizio seduto di fronte a me mi fissa intensamente da quando è arrivato. Bell'uomo: giacca grigia e camicia viola, sorriso aperto e labbra sensuali. Ricambio lo sguardo anche io che finora ho cercato di ignorarlo per professionalità. Ma è troppo interessante. La mia fantasia prende il volo e immagino le sue mani su di me.
12:00 am: Riunione finita. Il tizio mi si avvicina per presentarsi e offrirmi un aperitivo o un caffè. Si chiama Marco. È molto intraprendente e mi fa capire che vuole incontrarmi. Mi libero dagli impegni lavorativi e accetto il suo invito al bar. Non smette di osservarmi dalla testa ai piedi e fa un commento proprio sui miei stivali! È il genere di allusioni che preferisco.
8:30 pm: Marco mi offre l'aperitivo nel locale più chic della città. Sono lusingata dal suo interesse e curo nei minimi dettagli il mio abbigliamento. Indosso una raffinata lingerie, ovviamente nera, e calze autoreggenti bordate di pizzo. La camicia di seta lascia intravedere la mia pelle liscia. La gonna a tubino avvolge la mia parte migliore e lo stiletto blu completa la figura. Mi piace l'immagine che mi consegna lo specchio: sono una donna sensuale, sofisticata, affascinante, femminile e non disdegno appuntamenti galanti.
00:30 am: La serata con Marco è andata benissimo. Abbiamo parlato molto, sempre occhi negli occhi. Ci siamo salutati solo con un bacio sulla guancia... Marco mi piace anche per questo...

GIORNO SETTE
9:35 am
: In mente ho solo Marco. In ogni momento della giornata. In ogni cosa che faccio. Mi ha rapito i pensieri! Ho sempre davanti il suo viso, il suo bel sorriso. Mi riempie il tempo che ci separa dal nostro prossimo incontro.
9:37 am: Arriva il suo messaggio: dice di essere stato bene con me ieri sera. Vuole approfondire la mia conoscenza, scoprire il tesoro nascosto che non concedo a tutti. Mi chiede se voglio essere coinvolta nella scoperta reciproca. Ok, ci sto.
12:30 am: Quasi inebetita davanti allo schermo del pc, svolgo svogliatamente i doveri lavorativi quando all'improvviso, come se l'avessi evocato con il pensiero, mi appare Marco davanti! Il respiro si ferma e il cuore impazzisce. Cos'è questo effetto inaspettato? Non mi sento così da molto tempo...
1:00 pm: Parlo con Marco un po' impacciata e timida: normalmente non sono così. Forse è perché mi ha colto di sorpresa. Di certo il forte interesse che provo per lui mi ha resa vulnerabile.
9:00 pm: Sono pronta per uscire. Marco viene a prendermi per andare a cena. Nell'attesa, fumo una sigaretta assaporando sulla pelle l'aria fresca della sera. Sono tranquilla ma anche curiosa di sapere che piega prenderà la mia storia con Marco. Sono stanca di correre. Per una volta vorrei passeggiare. Magari insieme a un uomo affidabile, che mi voglia bene e che sappia amarmi.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Bianca 68 mesi fa

Non sono riuscita a leggere oltre al terzo giorno per la noia MORTALE. Sembra un Harmony, dai! Lo stiletto, il locale più chic, bollente di qua bollente di là...mi aspettavo cose meno scontate da una donna di 42 anni...

Pielle 69 mesi fa

Potenziale favoloso....mai volgare,ma estremamente eccitante....... Sexy e allo stesso tempo elegante. Ho ancora la pelle d'oca....

Lucia 69 mesi fa

Triste che una quarantenne voglia andare a letto con ogni uomo che incontra. Se avesse dei figli, sarebbe un pò da vergognarsi. E' giusto seguire la propria sessualità ma si pensa che a 40 anni e oltre si voglia anche costruire un futuro con un'altra persona, non solo una botta e via con dieci uomini diversi.

marge 70 mesi fa

esatto, anche a me sembra che voglia strafare...non voglio pensalizare le 40enni, ma seppur single sembra che abbia intorno tutti lei...o è la ex fotomodella di turno che una volta abbandonate le passerelle se la gode in giro, oppure ha esagerato un po'...

lady_bird 70 mesi fa

Che parli di sesso è normale (lo scopo del sex diary è quello...), solo che sembra che lei voglia strafare. Cioè, magari sono strana io, ma a me non accade che ogni volta che vedo un uomo mi viene in mente una scena di sesso che ho vissuto o che vorrei vivere con lui...

Glendi 70 mesi fa

E' un sex diary. Ovvio che parli di sesso! Ciò non significa che nella vita di una persona non ci sia altro. Può semplicemente essere un aspetto importante e, personalmente, non lo trovo affatto triste.

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).