Il futuro della coppia

04 marzo 2011 
SexDiaryCos'è Sex DiariesLe regole del giocoLe regole per commentareScrivi anche tu il tuo Sex diary

Sbirciando dietro le quinte dei Sex Diaries

"Vivo uno strano rapporto con un ragazzo col quale vorrei nascesse qualcosa di più. Ho paura di non essere percepita per quello che sono. Ho bisogno di un compagno col quale crescere, condividere prospettive e obiettivi..." Questo è l'autoritratto di una nostra lettrice, un profilo che molto probabilmente ritrovate in tante conoscenti e amiche. A rendere un po' più inaspettata questa descrizione è il fatto che chi scrive ha appena vent'anni.
In fin dei conti noi dei Sex Diaries non dovremmo meravigliarci più di tanto. Già qualche tempo fa ci eravamo trovati a confrontarci con tante lettrici stupite dal "bisogno di prospettive" di una studentessa di appena ventidue anni. E tuttavia questa voglia di sicurezza delle giovani generazioni resta ancora un mistero. Certo, la precarietà nel lavoro può essere una valida ragione, ma abbiamo la sensazione che ci sia qualcosa di più. Cosa le spaventa? Non sarà che le loro famiglie le hanno abituate a delle aspettative molto alte? O forse temono di affrontare le difficoltà di chi le ha precedute? A voi la risposta...

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
depelo 69 mesi fa

secondo me, avere aspettative alte, paura del futuro, e voglia di trovare l'anima gemella a 20 anni; pensare alla vita lavorativa quando si è ancora studenti, ed a quella familiare quando si è ancora single, non è una cosa ne negativa ne tantomeno strana. Mi meraviglia di più un ventenne che passa la vita ad uscire con gli amici, a non fare nulla per il propio futuro, e che nemmeno per un istante pensa a cosa stia seminando. del resto se uno fa lo studente lo fa perchè pensa al propio futuro, cosa c'è di strano in questo?

nucci 69 mesi fa

Forse abbiamo aspettative troppo alte, ma sicuramente non temiamo le difficoltà di chi ci ha precedute. Perlomeno, per quanto riguarda la mia piccola esperienza del mondo, chi mi ha preceduta non ha neppure idea delle difficoltà che oggi si affrontano. Molto diverse dalle loro. E a giudicare dai racconti dei "grandi", le nostre sono molto più impegnative (parola loro)

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).