Il sesso appassionato e le insicurezze quotidiane

27 aprile 2011 
SexDiaryCos'è Sex DiariesLe regole del giocoLe regole per commentareScrivi anche tu il tuo Sex diary

33 anni, etero, impegnata, provincia di Macerata

GIORNO UNO

11:03 am
: Sono da poco impegnata con l'uomo che tanto ho desiderato (e "frequentato") mentre stavo con il mio precedente compagno. Sono innamorata persa di lui, eppure qualcosa mi preoccupa: temo che lui sia una persona tanto diversa da me e ho una paura terribile che mi faccia soffrire. Perché? Il problema è facile a dirsi, difficile da risolvere: non riesco a capire cosa prova per me. Ho l'impressione che un attimo prima mi ami alla follia e l'attimo dopo si sia già stancato di me. È un rapporto che mi rende insicura.
3:41 pm: Sarò anche insicura, ma questo non mi impedisce di dare consigli a chi mi sta a cuore. Per esempio, a una mia amica con la quale ho appena pranzato. Si è sfogata con me perché sta attraversando un periodaccio: ama un uomo che si comporta come se non l'amasse affatto e si sta facendo del male. Come sono brava a dare consigli alle altre. Se solo riuscissi a fare chiarezza nella anche nella mia testa...
3:48 pm: È ora che mi butti sul lavoro.
7:05 pm: Ma perché come amanti funzioniamo e come coppia stabile no? Intendiamoci, non è la prima volta che mi succede: è così da anni ma ci ricasco sempre. Stavolta poi è anche peggio. Forse perché di solito la pulsione erotica che tiene in vita le storie di solo sesso svanisce in fretta. Con lui invece no: il mio desiderio per lui è sempre vivo.
8:02 pm: Eppure lui con me è un po' scostante. Stasera per esempio saremmo potuti uscire insieme, ma lui non si è fatto vivo. Non mi ha chiamato mentre era in auto, come fa di solito, e quindi ha deciso che andrà a teatro da solo. Non mi ha neanche chiesto se mi sarebbe piaciuto accompagnarlo. La cosa peggiore è che per lui è come se non stesse accadendo nulla di strano. Paradossalmente fa finta che fili tutto liscio, e io, stupida, non so fare altro che guardarlo impalata. Eppure, quando prima non potevamo mai fare nulla insieme perché io ero impegnata con un altro, lui si struggeva e faceva il "penitente" riducendo al massimo la vita mondana. Forse dovremmo prenderci una pausa di riflessione. L'ennesima.
11:21 pm: Il week end è alle porte, non vedo l'ora di passarlo avvinghiata a lui. Nessuno mai è stato così attento al mio piacere come lui.

GIORNO DUE
9:56 am
: Caro diario, oggi sono di buon umore, nonostante la nebbia: mi sento positiva, fiduciosa nel futuro. Ho voglia di abbracciarlo e di fargli sentire che questa volta sarà tutto diverso. Vado...
6:04 pm: Abbiamo pranzato insieme, ma lui sembrava ancora un po' distante. Sono sicura che è per una discussione che abbiamo avuto alcuni giorni fa. Io come al solito ho straparlato per via delle mie insicurezze, mentre lui pensa che io mi stia già pentendo di aver lasciato il mio ex. Non è così. Per fortuna entrambi sappiamo come mettere a tacere le preoccupazioni dell'altro. Sappiamo quali tasti toccare e il desiderio che ci unisce ha fatto il resto. Stanotte continuiamo.

GIORNO TRE
12:12 am
: Ieri notte abbiamo fatto le ore piccole a letto e sempre a letto abbiamo passato l'intera mattinata di oggi. Mi fa impazzire!
12:30 pm: Un po' di quotidianità dopo tanti sconvolgimenti. Negli ultimi tempi la mia vita è cambiata di colpo, come se all'improvviso avessi lasciato la rotta che io stessa mi ero tracciata. Così ho dato un taglio a quello che è rimasto alle mie spalle e ho provato a guardare tutto in una nuova prospettiva, senza alcuna certezza. È stato come chiudere gli occhi e lanciarsi nel vuoto, senza dare nulla per scontato. L'unica costante in questo salto nel buio è lui: l'attrazione che ci unisce è tale che non posso farne a meno.

GIORNO QUATTRO
3:48 pm
: Oggi mi ha svegliata passando la sua bella mano lungo il mio corpo, in un modo che solo lui sa. Mi ha sussurrato all'orecchio che sono un'opera d'arte: la settimana è iniziata col piede giusto. Non mi ha turbato neanche la lunga fila che ho fatto alla cassa del supermercato a causa di una commessa svampita.
6:58 pm: Caro diario, in effetti nel week end sono stata un po' parca di confessioni ma, a dirla tutta, ero impegnata in ben altre imprese. Il fine settimana precedente era stato molto teso a causa della mia insofferenza per questa situazione di transizione e di incertezza, ma appena abbiamo potuto passare un po' di tempo insieme tutto si è appianato e siamo riusciti a trasmetterci, se non a parole, almeno con i gesti, quanto ci piace stare insieme. Sabato siamo andati verso il mare a mangiare il pesce. Sarà che ci sentivamo molto complici o forse è stato merito del vino bianco, ma certo è che la cena è stata un'allusione sessuale continua. Il dopo cena è stato ricco di soddisfazioni.
11:39 pm: Abbiamo cenato insieme, abbiamo fatto l'amore, ma stanotte dormiamo separati. Chissà... forse è giusto così, forse è una cosa che aiuta a crescere, ma in questo preciso momento proprio non riesco a capire cosa ci sia di bello nel non passare la notte nello stesso letto. È la prima volta che ho questa sensazione. Da quando sto con lui, non mi piace più restare da sola. Prima era diverso. Mi piaceva avere la mia indipendenza e riservarmi certi spazi che custodivo gelosamente. Tutte queste cose adesso non hanno più senso. Cosa mi sta succedendo?

GIORNO CINQUE
10:02 am
: Ultimamente mi interrogo sulla mia ossessione di sentire ricambiati i miei sentimenti. Da una parte sento che è giusto pretendere trasparenza in una relazione, dall'altra mi rendo conto che molte volte questa mia esigenza di chiarezza mette a rischio la mia capacità di far sentire amato chi mi sta vicino. Spesso questo mio bisogno di far tornare i conti prende il sopravvento e i miei sentimenti non si sa neanche più dove vadano a finire...
11:13 am: Questa storia mi mette continuamente alla prova. Ho chiuso la relazione precedente perché avevo la netta sensazione che stesse finendo in una routine pura e semplice. E, mentre quella storia finiva, all'orizzonte mi si è presentata la possibilità di un nuovo percorso. Frequentare quello che sarebbe diventato il mio attuale compagno mentre ancora non mi ero slegata dal mio ex, è stato un passo importante. Lo so che può sembrare un atteggiamento ingiusto e neanch'io - in teoria - apprezzo chi tiene il piede in due scarpe. Ma è anche vero che assaggiare quello che poteva diventare il mio futuro, mentre ero ancora legata al mio presente, mi ha permesso di fare una scelta, di prendere una decisione che forse da sola non avrei avuto la lucidità di maturare.
13:05 am: Mi sento come un'adolescente che inizia ad ascoltarsi, come se avessi dormito per anni, come se avessi seguito un copione senza prima farmi delle domande, guardarmi intorno, provare. Oggi, nonostante le difficoltà e le insicurezze che segnano la mia relazione, posso dire di essere più felice, ho la sensazione di essere maturata, forse anche perché adesso so che la mia vita ha delle nuove priorità. Per esempio, fino a poco tempo fa, il lavoro rappresentava per me la cosa più importante. Non voglio dire che le cose siano radicalmente cambiate, ma di certo ho imparato a stare più attenta ai riflessi che il mio impegno in ufficio può avere sulla vita di coppia. Quando sono stressata dagli imprevisti, dalle scadenze, da questioni che non riesco a seguire, da pressioni varie - cosa che capita molto spesso - divento irritabile, rispondo male e perdo momentaneamente di vista chi mi sta vicino. Se il mio compagno è preso da altro, magari non dà tanto peso alla cosa. Ma se lui sta attraversando un momento delicato, un atteggiamento continuamente scostante e distratto finisce col creare tensione. Può sembrare sciocco mettere in evidenza delle cose così risapute, eppure quante volte avremmo voluto strozzare il nostro uomo perché non ci ha dedicato attenzione? Ci ho messo un po' a capire che anche per gli uomini vale lo stesso principio: essere trascurati non piace a nessuno, non ci sono distinzioni di genere.

GIORNO SEI
9:53 pm
: Rileggendo le mie riflessioni dei primi giorni, sembra siano passati anni. È incredibile il mio modo iperbolico di vedere le cose. Pensavo fossero sbalzi d'umore, magari dovuti a preoccupazioni del momento, però in effetti quelle mie parole rivelano insicurezze profonde, pensieri che possono facilmente spaventare chi mi sta vicino. All'inizio non gli davo modo di conoscermi nel profondo e questa cosa ci ha creato molti problemi. Adesso che siamo più aperti l'uno verso l'altra, le cose vanno meglio. Oggi mi sono svegliata di buon umore. Abbiamo pranzato insieme, lui ha cucinato per me e stasera quando sono rientrata ho trovato un mazzo di fiori gigante. Ogni pensiero che ha per me mi riempie di gioia. Lo stesso gesto, fatto dal mio ex, mi avrebbe inorgoglita, lusingata, ma niente di più.

GIORNO SETTE
11:37 pm
: Caro diario, sarà una coincidenza, ma in questa settimana le cose sono andate davvero bene. Sono più ottimista, più rilassata. In due parole: sono innamorata. Ogni volta che riusciamo a stare un po' insieme non facciamo altro che toccarci, stuzzicarci e baciarci. Sembriamo due innamoratini. E se penso che sono quasi cinque anni che le cose vanno così, quasi faccio fatica a crederci. Nonostante tutti i miei dubbi e tutti i nostri alti e bassi, dal primo attimo in cui ci siamo sfiorati non ho fatto altro che desiderare la sua presenza. E pensare che, fino a pochi anni fa - quando ancora ero col mio ex -, ero seriamente convinta che la noia era il destino di ogni coppia. E invece eccomi qui, innamorata e con un solo pensiero per la testa: domani è già venerdì e il week end è vicino. Lo passeremo insieme, con tutti i nostri piccoli rituali: leggere insieme, dormire abbracciati, la colazione, il profumo del caffè, stuzzicarsi a vicenda mentre siamo impegnati a fare altro, ascoltare sempre musica nuova... Mi sento rinata, nuova e in pace col mondo.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
A.M. 67 mesi fa

Tieniti stretto il tuo rapporto: il treno passa una volta sola, te lo dice chi c'è passata e adesso s'è rassegnata ad una vita ..."tranquilla".

giannizzero 67 mesi fa

quel che scrivi è ciò che vorresti non si legge una realtà in quanto affermi, un augurio affinchè ciò che vorresti si avveri

sara 67 mesi fa

che noia!!!!

Andreea 68 mesi fa

ma come si fa a scrivere cose del genere?!?! quanta dipendenza... quanta insicurezza!! ma bisogna sempre capire ogni passo e controllare i pensieri dell'altra persona? pensa a te e a quello che vuoi e goditi fino in fondo le situazioni. ps. non dare consigli... non si fa!

miky 68 mesi fa

Bella, cara, viva e vitale. Tanti auguroni!!!

elvira 68 mesi fa

Incertezza?!?!? Che palle questi diari cominciano a stufare....

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).