TRENDS REPORT

Donne e tecnologie: c'è feeling?

15 gennaio 2010

Gli uomini vengono da Marte e le donne da Venere e, secondo una ricerca diffusa dalla Bbc, hanno anche un modo diverso di rapportarsi alla tecnologia. Ma davvero si può parlare di un approccio "di genere" a cellulari e pc? Ecco, commentati dallo psicologo Maurizio Brasini, gli ultimi studi sull'argomento. Che riservano più di una sorpresa…

Precedenti Successivi

Istruzioni per l'uso

1/6

La società inglese Gadget Helpline ha analizzato 75mila telefonate di utenti alle prese con cellulari e pc che non funzionano, riscontrando precise differenze tra uomini e donne. In particolare, i primi non leggerebbero mai le istruzioni, mentre le seconde passerebbero il 32% in più del tempo chiedendo informazioni. «Gli uomini tendono a un uso più immediato dello strumento - spiega Maurizio Brasini - mentre le donne hanno un approccio più mediato, cercano l’intervento di terzi, e sono quindi più evolute dal punto di vista delle competenze relazionali». Ciononostante, le facoltà di informatica e ingegneria sono ancora appannaggio maschile. «Dovremmo chiederci fino a che punto esiste una propensione nei maschi a giocare con le costruzioni e dove si innesta l’aspettativa dei genitori che il maschietto da grande faccia l’ingegnere», commenta l’esperto.

    Condividi:
    • Twitter
    • Facebook
    • Delicious
    RISULTATI

    INTERESSANTI IN RETE

      Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
      Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).