TRENDS REPORT

Le parole dell'eros

01 marzo 2010

È l'italiano la lingua più romantica del mondo, la più adatta a esprimere i sentimenti amorosi secondo l'opinione di un panel di 320 linguisti di tutto il globo consultati dalla società di traduzioni londinese Today Translations. Ma qual è il segreto erotico dell'idioma di Dante, Pertrarca e Boccaccio? E quanto conta il linguaggio nell'amore e nel sesso? Lo abbiamo chiesto alla sessuologa e psicologa della comunicazione Maria Cristina Strocchi, autrice di La coppia che scoppia (ed. Il punto d'incontro).

Precedenti Successivi

L'italiano è la lingua più sensuale

1/6

«La nostra lingua rispecchia perfettamente la nostra cultura: noi usiamo moltissimo la gestualità - dice l'esperta - e tendiamo più di altri popoli a parlare durante il rapporto sessuale. Questo ha caricato il nostro linguaggio, nei secoli, di una forte sensualità». Come se la cavano le altre lingue con il sesso e l'amore? Secondo la ricerca, l'italiano supera di poco il francese in un testa a testa tra idiomi neolatini (45% di consensi contro il 40% per la lingua di Flaubert), distanziando anni luce gli altri (6% di consensi per lo spagnolo e l'inglese, solo il 3% di voti per il portoghese). Ma quando parliamo di linguaggio, ricorda l'esperta, non dobbiamo pensare solo alle parole: «Contano molto anche la voce e il linguaggio del corpo. Tutto è comunicazione e noi italiani siamo dei comunicatori globali».

    Condividi:
    • Twitter
    • Facebook
    • Delicious
    RISULTATI
    Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
    Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).