Russell Crowe, Robin Hood senza calzamaglia

12 maggio 2010 
<p>Russell Crowe, Robin Hood senza calzamaglia</p>

«Ribellarsi e ribellarsi, finché gli agnelli non diventano leoni». Questo il tormentone (nonché filo conduttore) del nuovo, attesissimo Robin Hood di Ridley Scott (con l'ex Gladiatore Russell Crowe e la già Elisabetta I Cate Blanchett), che oggi esce nelle sale, dopo avere aperto il festival di Cannes.

Per questa (ennesima) trasposizione cinematografica del leggendario arciere, Scott adotta una nuova prospettiva e, anziché raccontare le avventure del fuorilegge che rubava ai ricchi per dare ai poveri, realizza una sorta di prequel, immaginando le vicende che portano l'esperto arciere dell'esercito di Re Riccardo I Robin Longstride a diventare Robin Hood il paladino dei poveri e degli oppressi. Togliendogli anche la calzamaglia.

Registicamente ineccepibile (per le riprese sono state utilizzate fino a dodici macchine da presa, che riescono a dare rilievo a ogni minimo dettaglio), con un'eccezionale Cate Blanchett nei panni dell'audace Lady Marion, la pellicola ricorda da vicino film come Bravehearth (con tanto di inno di Crowe alla libertà), lo stesso Gladiatore (e non poteva essere altrimenti, considerando l'accoppiata attore-regista) e persino Salvate il soldato Ryan (nel realismo con cui viene rappresentata la battaglia in mare, che sembra riprodurre lo sbarco in Normandia di Spielberg) misto a Troy. Ma pazienza.

In un simile contesto, Kevin Costner in calzamaglia è un ricordo lontano, molto lontano. E forse qualcuno (ma solo qualche inguaribile nostalgico) potrebbe sentirne la mancanza.

GUARDA LO SPECIALE SU ROBIN HOOD

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Aldamar 79 mesi fa

Ho letto che anche la Aspesi concorda sull'originalità della prospettiva storica in cui è stato inquadrato il prequel dell'(altrimenti) abusatissima leggenda. La Natalia però, più che dalla spoliazione della calzamaglia, è stata colpita dalla laboriosa svestizione del torace del tonico Russel, che afferma avere effetti positivi sulla stimolazione degli estrogeni. Di questo passo diventerà la favola di quello che rubava ai ricchi per dare ai ricchioni...

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).