Cannes si divide tra Aids e Haiti. Mick Jagger il più atteso

20 maggio 2010 
<p>Cannes si divide tra Aids e Haiti. Mick Jagger il più atteso</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Questa sera, a Cannes, la tratta più percorsa dalle celebrity sarà Cap d'Antibes - Palm Beach. Ci sarà un via vai tra il consueto galà dell'amfAR - Il cinema contro l'Aids, e la notte dell'Artists for peace and justice, una festa di beneficenza per Haiti organizzata da Moran Atias per cui arriveranno anche Paul Haggis, Russel Crowe e Danielle Spencer che la sostengono.

Le guestlist di questi due eventi charity sono con i fiocchi. E molti nomi si ripetono. Ceneranno tutti all'amfAR, e a mezzanotte i più saranno anche alla discoteca VIP per Haiti. Da Naomi Watts a Jennifer Lopez, da Benicio del Toro a Natalie Imbruglia, da Adrien Brody a Afef Tronchetti Provera.

All'amfAR sono confermati, tra le decine di celebrità anche Naomi Cambell, Marion Cotillard, Tom Ford, Kirsten Dunst, Natalie Imbruglia, Grace Jones, Diane Kruger, Karl Lagerfeld, Bar Refaeli, Michelle Rodriguez. Grande assente la battitrice d'asta storica, Sharon Stone. Al suo posto, Alan Cumming.

Per Haiti, confermati Mary J Blige, Naomi Watts, Eva Riccobono, Ornella Muti, Olivier Martinez, Javier Bardem.

Ma il più atteso di tutti, da entrambe le parti, è Mick Jagger, qui per presentare alla Quinzaine des realisateurs, Stones in exilè, documentario che ha prodotto per la riedizione del disco Exile on main street, che con la band realizzò proprio in Costa Azzura. Ieri, al suo arrivo, Jagger ha intasato la Croisette. «Nei primi anni '70 eravamo giovani, belli e molto stupidi, ora siamo solo stupidi», ha detto. «C'erano Nixon e il Vietnam, ma noi stavamo a Cannes e pensavamo solo a Exile».

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
marilù 79 mesi fa

nomi altisonanti e importanti che si impegnano per una nobile causa; riusciranno questi personaggi a raggiungere il massimo per Haiti? siamo ottimisti e facciamo loro " in bocca al lupo"!

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).